Come aumentare le vendite dei prodotti su Instagram

Come aumentare le vendite dei prodotti su Instagram
[Total: 1 Average: 5]

Ci sarà anche un problema con i like che scompaiono, ma di certo l’utilità di questa piattaforma social non va a esaurirsi. Anche perché è sempre più facile vendere prodotti su Instagram.

La nuova funzione Checkout consente di eliminare intermediari e acquistare direttamente dai post che pubblichi sul tuo account.

Questa soluzione, però, è disponibile solo per una ventina di brand internazionali noi comuni mortali possiamo accontentarsi del tag Shopping per innescare un percorso di vendita su Instagram. Come funziona e ottimizzarlo?

Come attivare la modalità shopping

Per vendere prodotti su Instagram devi fare in modo che sia possibile taggare i beni nelle immagini e nei video. Così quando l’utente vede il contenuto può raggiungere la pagina adibita alla vendita. Con Checkout l’idea è quella di atterrare direttamente sulla scheda ecommerce. Per ora il percorso è diverso:

  1. Attiva un profilo Business su Instagram.
  2. Collega l’account a una pagina Facebook.
  3. Inserisci una vetrina con prodotti su Fb.
  4. Aggiungi la funzione Shopping su Instagram.
  5. Attendi verifica dei requisiti e inizia a taggare.

Adesso hai massima libertà di aggiungere delle segnalazioni sui tuoi scatti o sulle clip per portare visite virtuose sulle pagine che generano fatturato. Ma basta questo per vendere prodotti su Instagram?

Sei un influencer? Conosci Virality?

Crea sponsorizzazione Instagram

Questa è una soluzione che deve essere sempre ben presente nelle tue attività di social media marketing. Attenzione, non puoi sponsorizzare immagini che sono state segnate con il tag shopping. Però hai la possibilità di inserire un link funzionante e cliccabile. Soluzione interessante, non credi?

Chi conosce questa piattaforma sa bene che non è possibile inserire collegamenti ipertestuali su questi aggiornamenti, se non nella biografia. Solo uno. Che di solito va alla home page del sito. Se vuoi portare le persone dalla foto direttamente alla scheda prodotto o sulla landing page devi puntare su questa soluzione. E creare dei post sponsorizzati che possono essere gestiti direttamente da Facebook.

Scegli le migliori foto per i prodotti

Appare chiaro che per vendere di più su Instagram devi presentare la merce nel miglior modo possibile. Logico, una foto di qualità è il primo parametro da seguire ma non è sufficiente. Quindi? Cosa fare?

Vendere prodotti su Instagram mostrandoli

Primo esempio per ottenere risultati. Sul tuo profilo Instagram puoi pubblicare immagini di persone che usano ciò che stai vendendo. Rendere un prodotto riconoscibile, concreto, semplice. Alla portata di tutti: se lo vedi all’opera, indossato, nel momento in cui svolge la sua funzione, è anche più facile da acquistare.

Pubblica combinazioni convincenti

Ad esempio un abbinamento ideale di abiti, con accessori che le persone possono acquistare insieme. In un solo post di Instagram puoi taggare fino a cinque prodotti, oltre ad altri account utenti.

Vendere prodotti su Instagram
Inserisci i tag di Instagram per vendere.

Questa soluzione è utile per massimizzare l’efficacia di ogni pubblicazione. Soprattutto, fa in modo che l’utente sia in grado di contestualizzare il tuo lavoro nella realtà insieme ad altri beni e prodotti.

Concentrati su un dettaglio utile

Una foto dedicata a un aspetto, una caratteristica esaltata attraverso uno scatto. Sai bene come funziona: un’immagine vale più di mille parole, puoi usare la didascalia per descrivere. Ma è il visual a parlare, dare informazioni convincenti. Il tag shopping aiuta a fare il resto. Ovvero vendere prodotti su Instagram.

Usa tutti i canali a disposizione

Lo sai che non esiste il tag shopping solo sui post organici, vero? Hai la possibilità di vendere su Instagram anche grazie alle storie. Questo canale sfrutta l’elemento narrativo, momentaneo. Ogni post è frammento di uno storytelling basato su immagini, testo e video che rimane in linea 24 ore.

Per poi svanire, a meno che non si decida di metterlo in evidenza. A differenza del post base su Instagram, le storie possono diventare strumento di vendita grazie agli sticker. Vale a dire gli adesivi che popolano le dinamiche creative di questo canale. Per applicare questa combinazione basta selezionare l’elemento.

instagram stories shopping
Vendere su Instagram e con le storie.

Se un utente tocca l’adesivo dedicato al prodotto viene portato sulla pagina che incrocia quando seleziona un post nel feed. Da qui può vedere tutto ciò che hai inserito nella scheda: altre immagini prodotto, dettagli e articoli simili. Ma anche un link al sito dell’azienda per effettuare l’acquisto.

Influencer marketing su Instagram

Uno dei modi migliori per vendere di più su questa piattaforma: fare in modo che le persone giuste scoprano il tuo lavoro. Puoi decidere di vendere su Instagram usando le sponsorizzazioni, ma l’influencer marketing su Instagram ha un valore in più. Se usato bene ti consente di raggiungere un target.

Individui interessati al tuo prodotto. Questo, spesso, avviene grazie ai micro-influencer. Vale a dire persone che non hanno grandi volumi di follower e che però godono di credibilità nella community.

Non devi per forza lavorare con celebrità per avere buoni risultati: lavora con l’influencer marketing in modo da individuare le persone giuste e crea una strategia collaborativa capace di fare la differenza.

Da leggere: 4 obiettivi da seguire con l’influencer marketing

Instagram on Fire

Vendere prodotti su Instagram

Questo è il vero obiettivo: usare il social per ottenere buoni risultati in termini di conversioni finali. Non tutti gli account Instagram hanno bisogno di trasformarsi in un canale di vendita. Ma se hai dei prodotti in catalogo forse questa è la soluzione che devi affrontare. Sei d’accordo con questo discorso?

Riccardo Esposito

Riccardo Esposito, blogger per MediaBuzz. Si occupa di scrittura online dal 2008: ha iniziato in agenzia e ora passa 14 ore al giorno davanti al monitor del suo iMac. Il suo blog personale: My Social Web

More Posts

Follow Me:
TwitterFacebookLinkedIn

Submit a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *