I migliori plugin per ottimizzare e creare landing page su WordPress

I migliori plugin per ottimizzare e creare landing page su WordPress

Domanda: quali sono i migliori plugin WordPress per landing page? Difficile dirlo perché questo CMS offre soluzioni infinite per lavorare sulla personalizzazione e infine sulla realizzazione di una landing page efficace. Ma sai qual è il punto? Spesso si installano estensioni senza sapere qual è lo scopo ultimo, qual è l’obiettivo delle modifiche da mettere in campo. Detto in altre parole, a cosa servono i plugin per landing page su WordPress? Per soddisfare i tuoi capricci o per dare forma a una pagina di atterraggio efficace? Quando decidi di creare una landing page sul tuo blog o sul sito web devi prendere in considerazione un punto: stai lavorando sul concetto chiave (e molto importante) dell’inbound marketing. Devi portare le persone sul tuo dominio, poi le devi convertire. Le devi trasformare in potenziali clienti, in lead. Ecco che le landing page diventano fondamentali. Anzi, sono decisive allo scopo ultimo. Ma come crearle e fare in modo che sul tuo blog possano essere pubblicate pagine utili al tuo business come le squeeze e le sales page? Qui trovi quello che ti serve, continua a leggere il post. Da leggere: Landing page e inbound marketing: trasforma i lettori in clienti Inserisci dei testimonial convincenti Sai qual è uno dei punti di partenza per creare una buona landing page? Devi inserire dei testimonial, un testo o un video capace di riprendere l’esperienza di un utente soddisfatto. Come deve essere questo elemento? Le regole da rispettare sono diverse quando lavori in questo campo, ti lascio una sintesi: Presenza di nome e cognome. Immagine reale. Testo scritto in prima persona. Eventuale riferimento per contatti. Se...
9 plugin per mettere in evidenza i tuoi contenuti

9 plugin per mettere in evidenza i tuoi contenuti

Spesso ho affrontato il tema dei plugin WordPress in questo blog per un motivo semplice: il lavoro di content marketing svolto da questo CMS ha bisogno di buone estensioni. Se vuoi ottimizzare questo aspetto, e trasformare il tuo blog in una macchina allineata con i tuoi obiettivi, non puoi sbagliare: devi scegliere i plugin giusti. Ecco, quali sono i nomi da ricordare? Dipende dalla situazione: qui ad esempio ho riunito i plugin per scrivere meglio. In questo post, invece, ci sono le estensioni per ottimizzare il processo di inbound marketing. Ah, poi ci sono le funzioni dei plugin che forse non conosci. E per mettere in evidenza i contenuti migliori? Hai lavorato tanto per creare le tue landing page e per confezionare ebook da regalare in cambio di email… Poi ci sono le tassonomie, le risorse per far scoprire gli articoli ai lettori. Insomma, non ci sono solo i post che pubblichi ogni giorno. La verità è questa: hai bisogno di qualche plugin per mettere in evidenza i contenuti più importanti. E far fruttare il lavoro di content marketing. Non è una richiesta impossibile da soddisfare, sai? Basta solo dare uno sguardo nella mia cartella dei preferiti. 1. Q2W3 Fixed Widget Voglio iniziare con uno dei plugin più semplici e utili della raccolta: Q2W3 Fixed Widget è l’add-on che non deve mancare sul tuo blog WordPress. Perché ti permette di fissare i widget nella sidebar. In questo modo seguiranno lo scrolling del mouse. Cosa significa questo? Prova a mettere un banner verso una landing page nella barra laterale: cosa succede? Due colpi di rotellina e il link è scomparso, così come le speranze di portare il lettore sulla pagina per creare conversioni e raggiungere gli obiettivi....
I migliori plugin per un (grande) blog aziendale

I migliori plugin per un (grande) blog aziendale

Ho letto con piacere l’articolo pubblicato da Vincenzo Abate su MediaBuzz. L’argomento è interessante, al tempo stesso delicato: quali sono i passi per lavorare bene con il blog aziendale? Vincenzo organizza la risposta in 7 punti essenziali, e la lettura mi ha convinto a portare avanti questo argomento. Come? Attraverso una prospettiva pratica, puntando l’attenzione sulla piattaforma scelta per pubblicare gli articoli: sto parlando di WordPress, il CMS preferito dai blogger. I motivi sono diversi, vanno dalla semplicità d’uso alla community sempre attenta alle novità e alla soluzione di problemi, ma la presenza di un gran numero di plugin è un vantaggio decisivo. WordPress è il punto di partenza per fare blogging aziendale e ci sono diverse estensioni che possono fare la differenza. In che modo? Trasformando il tuo diario online in uno strumento aziendale: non basta pubblicare contenuti, devi raggiungere obiettivi strategici. Per farlo hai bisogno di qualche plugin. Non è facile scegliere quando hai di fronte un catalogo con migliaia di alternative. Quali sono i migliori plugin per un blog aziendale? Nessun timore, do uno sguardo nella mia toolbox ed elenco in questo post i nomi da segnare in agenda. Prima di iniziare: perché il tuo blog aziendale non decolla? 1. WordPress SEO by Yoast Ok, WordPress SEO by Yoast è un plugin che i webmaster installano su blog personali e aziendali. Probabilmente lo stai utilizzando anche tu, ora, in questo preciso istante. Spesso, però, manca un elemento in questo quadro: come ti aiuterà a raggiungere gli obiettivi? Questo plugin è decisivo per migliorare l’ottimizzazione on page, ma all’interno di un progetto editoriale devi definire degli obiettivi specifici: ti vuoi posizionare...
Fare Inbound Marketing con WordPress: intervista ad Andrea Barghigiani

Fare Inbound Marketing con WordPress: intervista ad Andrea Barghigiani

Il blog è una realtà spettacolare. Attraverso questo strumento puoi raggiungere obiettivi difficili da immaginare con altri strumenti. Per creare un progetto efficace, capace di conquistare i risultati sperati, hai bisogno di diversi ingredienti: un piano editoriale, un blogger (o una redazione) in grado di trasformare le idee in contenuti. E poi devi scegliere il CMS che in questi casi si riassume in un’unica parola: WordPress. WordPress è la chiave magica per chi fa blogging, e il motivo è semplice: questo CMS è perfetto per chi deve creare un blog. Riassume semplicità e performance, riesce a soddisfare tutte le esigenze. Ed è ideale per chi vuole trasformare il blog in una macchina dedicata all’Inbound Marketing. Ho chiesto parere ad Andrea Barghigiani, uno che di WordPress se ne intende: leggiamo insieme la sua opinione. Chi sei e di cosa ti occupi? Sono un innamorato del web e delle possibilità che ha messo a disposizione di chiunque. Nella mia azienda mi occupo di sviluppo e marketing, due campi apparentemente molto distanti, ma che oggi trovano connessione e integrazione nella nuova figura professionale del Growth Haker. Mi occupo di questo, implemento strategie di crescita con un pizzico di codice. Come hai iniziato? Internet mi ha sempre affascinato per la sua democrazia e per la libertà che offre nel trovare tutte le informazioni di cui si ha bisogno, nel minor tempo possibile: ecco perché ho iniziato. Anche io volevo dare il mio contributo a questo universo incredibile, volevo condividere le mie conoscenze con l’amata penisola, iniziando dallo spiegare come si crea un sito web. Questo mi ha permesso di comprendere l’importanza che i contenuti online hanno nella promozione...
Plugin WordPress: 5 funzioni che (forse) non conosci

Plugin WordPress: 5 funzioni che (forse) non conosci

Cosa è un blog WordPress? Un progetto editoriale basato su CMS, piattaforma per pubblicare degli articoli e integrare la tua attività di content marketing. Questa attività non si limita al lavoro sul blog, ma trova in questo luogo virtuale fatto di post una soluzione utile per intercettare potenziali clienti sui motori di ricerca e sui social. Il blog, quindi, è un tassello di una strategia più ampia. Non è un elemento isolato e non è una costante: la presenza del blog deve essere sempre valutata e allineata in base agli obiettivi. Stesso discorso vale per i plugin che carichi su WordPress: devono rispondere a esigenze precise, e spesso non li conosciamo fino in fondo. Carichiamo dei plugin che hanno funzioni spettacolari ma non le usiamo, perché non le conosciamo e le ignoriamo. Oggi ho deciso di dare uno sguardo ai plugin installati sul mio blog, e ho analizzato tutti i punti utili per chi sfrutta un blog in chiave business. Ovvero per chi cerca di ottenere il massimo da questo strumento. Ho elencato plugin WordPress, quelli che reputo fondamentali anche in ottica inbound marketing, e ho lasciato dei dettagli che forse non conosci. 1. Immagini Facebook su WordPress SEO Ok, si potrebbe scrivere un libro su questo plugin: è uno dei più usati e scaricati dell’universo WordPress, ti permette di ottimizzare il tuo blog per i motori di ricerca, ma non solo. WordPress SEO è utile anche per ottimizzare la presenza del tuo blog sui social. Una delle funzioni più interessanti di WordPress SEO by Yoast ti permette di inserire un’immagine di default per le condivisioni su Facebook. A...