Come sfruttare i contenuti video sul blog

Come sfruttare i contenuti video sul blog

I contenuti video sul blog possono fare la differenza in una strategia di social media marketing. Il motivo di quest’affermazione è elementare: non sempre il testo è la soluzione migliore per rispondere a un intento di ricerca. Anzi, nella maggior parte dei casi è l’esatto contrario. Colpa o merito del binomio social/smartphone che ha abituato il pubblico a una fruizione itinerante del contenuto. Cerco la risposta semplice, immediata, non impegnativa. Perché mi informo mentre sono in autobus, in sala d’attesa, mentre aspetto il mio turno dal dottore o alle Poste. Ormai ogni momento è buono per sfruttare lo smartphone e leggere, ascoltare e guardare i propri contenuti preferiti. Certo, non è sempre così. Ma spesso è la completezza a vincere e a rendere veramente speciale una pubblicazione. Ragionare in termini di content marketing, oggi, vuol dire andare oltre la pagina testuale. Questo spiega perché i contenuti video per blog devono essere al centro delle tue attenzioni. Qualche idea per sfruttarli? Ecco i punti che reputo indispensabili per la tua blog strategy. Per approfondire: Guida per inserire video su WordPress Completa i grandi articoli con un video Uno dei primi passi che puoi mettere in campo: aggiornare i vecchi contenuti inserendo nel piano editoriale la creazione di un video capace di rispondere a un’esigenza concreta. In modo da guadagnare una posizione nella serp per quella query. In fin dei conti è questo l’obiettivo dell’inbound marketing. Ad esempio, scrivo un articolo dedicato a un tema specifico: quanto guadagna un influencer. Mi posiziono, guadagno un buon risultato nella serp e le persone arrivano sulle mie pagine. Poi però mi rendo conto che...
Piccola guida per inserire video su WordPress e migliorare la tua content strategy

Piccola guida per inserire video su WordPress e migliorare la tua content strategy

Aggiungere video su WordPress è semplice. Potrebbe essere definita quasi un’operazione elementare ma è proprio qui che rischi di sbagliare e di sottovalutare il lavoro che puoi e devi svolgere per ottenere il miglior risultato possibile. Quando punti sul content marketing tutto questo diventa importante, non puoi improvvisare. Proprio così. Secondo te si tratta solo di inserire un contenuto in più nel testo. Giusto per spezzare la monotonia del testo e per non annoiare il lettore? Certo, aggiungere un video su WordPress in grado di integrarsi con quello che scrivi e pubblichi. Però puoi fare qualcosa in più per la tua content marketing strategy. Sei curioso di sapere cosa? E soprattutto vuoi qualche informazione in più per capire come inserire video su WordPress rispettando user experience, SEO ed equilibri interni del sito web? Perfetto, ti consiglio di dare uno sguardo a questa guida che ho scritto riassumendo la mia esperienza personale di blogger. Come aggiungere un video su WordPress Aggiungere un video su WordPress è semplice, anche se ci sono diverse opzioni che puoi usare per mostrare i contenuti visual nei vari articoli. Il CMS di default permette di caricare diversi contenuti. Tu aggiungi solo immagini ai post in realtà potresti fare l’upload di documenti PDF e di video. Che poi verranno mostrati con un player di base. Ma non è questa la soluzione ideale, se non altro per una questione di risorse che chiedi al tuo server se vuoi fare un discorso di video marketing impegnativo. Ecco perché una delle soluzioni migliori per caricare video su un articolo WordPress è l’embedded di servizi terzi. Come quello offerto da...
Video content marketing: come usare al massimo i contenuti online

Video content marketing: come usare al massimo i contenuti online

Uno dei passaggi essenziali per la tua strategia: pensare a una linea da adottare per il video content marketing. Vale a dire una delle chiavi indispensabili per ottenere buoni risultati e per attirare l’attenzione del pubblico. Il punto di partenza è semplice: non tutto può trovare risposta attraverso la scrittura. Anche se nella maggior parte dei casi il concetto di content marketing si allinea a quello di pagina web dominata dal testo, oggi la tua abilità sta nel dare una risposta con il codice comunicativo adeguato alle necessità e alle circostanze. In questo frangente i video conquistano importanza. Perché il concetto è chiaro: la fruizione dei video si allinea perfettamente al dispositivo smartphone, che è sempre più diffuso. Quante visualizzazioni ricevi da dispositivi mobile? Il video risponde pienamente a questa esigenza, e si adatta alle tendenze dei social che danno visibilità a questi contenuti. Ecco perché è sempre più rilevante puntare sul video content marketing. Ma non è così semplice: ogni strategia di inbound marketing ha bisogno di una strategia adeguata. Quali sono i punti essenziali per evitare inutili spese? Quali sono i punti tecnici e quelli tattici? Ecco i punti decisivi da mettere in pratica. Hai bisogno di buoni investimenti Il primo punto necessario per affrontare il tema video content marketing: devi investire. Questo significa che devi mettere in primo piano la capacità di programmare, creare e pubblicare contenuti professionali. Contenuti pensati per essere efficaci, e per avere un profilo professionale: fin troppe sono le pubblicazioni che improvvisano e tentano la sorte. Girare un video con il telefonino è un’idea intelligente? Dipende, come vedremo nel prossimo punto devi sempre...
Blogging: perché integrare una strategia video?

Blogging: perché integrare una strategia video?

Hai iniziato a scrivere con passione e costanza, e hai pubblicato una buona quantità di articoli. Il tuo blog sta iniziando a dare buoni risultati: merito di una gestione intelligente del calendario editoriale, dei social, della newsletter. Hai creato un prodotto completo, riesci a diversificare l’offerta. Però senti che manca qualcosa. C’è un tassello che infonde una sensazione di vuoto ma non riesci a capire bene qual è. Ti guardi intorno, cerchi di arrivare a una conclusione ma non capisci: sei un blogger, scrivi per i tuoi lettori. Fai il tuo lavoro, ecco. Poi hai la risposta passando sul tuo canale YouTube ormai abbandonato, preda facile delle ortiche che trovano terreno fertile nel tuo profilo privo di attenzioni, senza contenuti. Ecco la soluzione: devi aprire le porte ai video. Devi creare dei contributi visual per i tuoi lettori. Difficile? Certo. Però ecco i vantaggi immediati: Presidio Essere presente su YouTube – più in generale nelle ricerche video di Google – vuol dire intercettare una fetta di potenziali lettori che cercano argomenti legati alla tua nicchia. Youtube è il secondo motore di ricerca del web, risponde alle domande di migliaia di persone: perché ignorarle? Crea una strategia video per portare la tua abilità e la tua passione anche nel settore visual. Umanizzazione Le persone amano guardare negli occhi l’autore di un blog. Non è strettamente collegato al contenuto, è vero: puoi essere un ottimo autore e rimanere dietro alle quinte. Però il web è fatto di relazioni, di rapporti umani. E una rubrica video può essere ideale per accorciare le distanze tra pubblico e autore. Attenzione. Questo non sostituisce l’importanza della...