Come creare un’infografica per la tua attività di content marketing

Come creare un’infografica per la tua attività di content marketing

Come creare un’infografica? La tua strategia punta verso un punto chiaro: sfruttare i contenuti per ottenere l’attenzione del pubblico. Cosa significa attenzione in questo caso? Dipende dagli obiettivi. Molti lavorano sul content marketing per ottenere menzioni di qualità. Quindi per fare link building. I contenuti possono essere usati per puntare sulla lead generation, per ottenere contatti di qualità da raggiungere poi con un’attività differente. Come quella che chiama in causa l’email marketing. E proprio in quest’opera di lead nurturing puoi attivare nuove fasi del content marketing. Fasi che contemplano un uso avanzato dei contenuti per il middle of funnel e il bottom of funnel. Nella fase iniziale di questo percorso, però, ci sono contenuti più immediati a farla da padrone. Ma non più semplici da organizzare. Un esempio per tutti: devi creare un’infografica. Ma come? In che modo? Definisci il tuo obiettivo Quando si parla di realizzare infografiche l’attenzione viene puntata sull’aspetto grafico. Quello che ti consente di disegnare i passaggi per spiegare ciò che è necessario. In realtà linee e colori sono espressioni di un codice per comunicare. Ma la vera domanda è: perché vuoi creare un’infografica? Il passaggio essenziale è l’inserimento di questo contenuto in una strategia precisa. Alcune infografiche, le più semplici ed essenziali, possono essere usate in un articolo per spiegare i passaggi più complessi. Altre invece diventano una vera e propria sintesi per definire dati, numeri statistiche. In ogni caso gli investimenti più importanti devono avere un fine ultimo: link building, lead generation… Per ottenere tutto questo devi studiare il target, le persone che dovrai raggiungere con il tuo contenuto, e le esigenze che...
Come migliorare le immagini del tuo blog

Come migliorare le immagini del tuo blog

Ormai la strada da percorrere è chiara: la pubblicazione di un articolo sul tuo blog deve comprendere anche un coinvolgimento visual. Questo significa che devi lavorare sodo (anche) con le immagini. Le persone amano le immagini perché permettono di racchiudere significati complessi, idee, valori, connessioni semantiche con il contenuto scritto. Ed ecco che il successo di un post appare strettamente legato a quello del visual. Quindi è indispensabile ottimizzare le immagini dei tuoi articoli, ed è utile ragionare su questi errori se vuoi ottenere buoni risultati dai contenuti che accompagnano e arricchiscono i tuoi post migliori. Scarsa qualità Il primo motivo per bocciare le immagini del tuo blog: scarsa qualità. Foto scattate con poca luce, sgranate, forzate in dimensioni eccessive: questi fattori portano una perdita di qualità dell’immagine. Uno dei criteri fondamentali per migliorare la velocità di caricamento di una pagina web è la compressione delle immagini. I file devono essere leggeri e adatti al tipo di immagine, ma al tempo stesso devono mantenere la qualità dell’immagine. Salva il materiale visual mantenendo questi criteri in primo piano. Un consiglio: usa Smush.it. Eccesso di stock immagini Hai puntato sulla qualità e hai siglato un contratto con un sito di stock immagini. In altre parole hai un catalogo infinito a tua disposizione: questo significa che hai risolto i problemi? Ovviamente no. La scarsa disponibilità è solo un brutto ricordo ma adesso devi scegliere la miglior immagine per il tuo post. I cataloghi di stock immagini spesso propongono soluzioni inflazionate, completamente fuori luogo, ma semplici da scegliere. Anche le immagini possono veicolare luoghi comuni che appesantiscono e svalutano il tuo progetto online. Niente Social...
Strategia visual: come usare le immagini su blog e social

Strategia visual: come usare le immagini su blog e social

Proprio così. Anche per il mondo del visual, e in particolare per le immagini, hai bisogno si una strategia. Quando, ad esempio, vuoi pubblicare una citazione su Facebook o un’infografica sul tuo blog hai bisogno di un punto di riferimento da seguire per ottenere buoni risultati. Cosa significa tutto questo? Significa che non puoi improvvisare. Oggi i contenuti visual sono molto importanti in una prospettiva di content marketing, e tu hai il preciso compito di definire come, quando e perché utilizzare queste risorse. Prima di iniziare Una nota importante: per lavorare con le immagini, per lavorare veramente bene con le immagini, devi essere pronto/a a investire. Certo, hai dei prodotti da mostrare e non hai bisogno di comprare immagini. Ma devono essere fotografati bene, con la macchina e le abilità di un professionista. Non hai prodotti e vuoi lavorare con le grafiche? Perfetto, sembra facile con Photoshop. In realtà anche in questo caso hai bisogno di un aiuto. In alcuni casi può trovare delle soluzioni autonome, ben vengano. Ma per ottenere grandi risultati non devi tirarti indietro: devi investire. Altrimenti rischi di ottenere risultati contrari. Blog Sul blog le immagini hanno un ruolo chiave. Devono arricchire il testo, devono contribuire alla creazione di nuovo significato. Non servono solo a spezzare il testo, ma devono fondersi con la parola scritta. Le immagini devono essere di ottima qualità, accompagnate (se serve) da una didascalia e scelte in modo da portare valore al contenuto. Da usare con attenzione le immagini degli stock photo: sono di qualità ma a volte completamente spersonalizzate. Una strada da prendere in considerazione è quella delle infografiche, ricche di...