Guida al web marketing natalizio su Facebook: 4 fasi essenziali

Guida al web marketing natalizio su Facebook: 4 fasi essenziali
[Total: 1 Average: 5]

Quali sono le migliori strategie di web marketing per Natale? Molte aziende si fanno questa domanda ed è anche giusto che sia così: c’è sempre bisogno di una buona pianificazioni delle attività per sfruttare un momento così interessante.

Ma il punto è questo: basta attivare una campagna promozionale per ottenere buoni risultati? Un tempo, forse. Ma le condizioni cambiano.

Oggi bisogna lavorare in modo strutturale anche quando si decide di investire in pubblicità.

Spesso l’errore è questo: pensare che il semplice investire in un meccanismo di advertising come quello di Facebook – testato ed efficiente – sia sufficiente per vendere di più. In realtà non è così, ecco perché le strategie di web marketing per Natale dovrebbero seguire i consigli della guida ufficiale Facebook.

Da leggere: come fare content marketing su YouTube

Le fasi del marketing natalizio su Facebook?

Il grande errore che molte aziende fanno quando si tratta di lavorare sulle strategie di marketing per Natale: ridursi all’ultimo momento. E investire una somma di denaro più o meno consistente su pubblicità mirate alla vendita. Perché questo conta, vero? Solo creare conversioni che monetizzano.

fasi marketing
Le fasi del web marketing natalizio.

Non metto in dubbio l’essenza sostanziale della nostra attività di web marketing, ma c’è altro da considerare. Come, ad esempio, una buona pianificazione del lavoro di advertising su internet.

Per risolvere questo passaggio Facebook ha distribuito una guida gratuita per il marketing natalizio. E uno dei punti essenziali è proprio la suddivisione delle strategie di web marketing per Natale in 4 fasi.

Preparazione

Ti svegli che è quasi Natale e organizzi un paio di campagne per vedere quanta gente può arrivare sul sito e acquistare? Magari da un sito lento e non ottimizzato perché credi nel fermo potere del soldo?

“Gli acquirenti in tutto il mondo iniziano a fare shopping già durante la Black Week. In effetti, il 50% dello shopping natalizio è stato completato prima di lunedì 3 dicembre 2018“.

— Kate Walters, Swirl McGarryBowen

Pura follia. Come mostra lo schema della guida ufficiale di Facebook la preparazione della campagna inizia molto prima. Ad esempio a giugno o luglio, prima delle ferie estive. Questo passaggio comprende:

  1. Il pixel di Facebook o l’SDK registrano le azioni sul sito?
  2. Collega vendite in negozio con Facebook.
  3. Crea una presenza su Messenger adeguata al lavoro.
  4. Pensa a un’esperienza di shopping priva di ostacoli.

Tutto questo è pensato per creare un pubblico targettizzato, primo elemento fondamentale per una campagna marketing di successo. Il secondo: lavorare su dati acquisiti in precedenza, nell’anno prima.

Interesse

Settembre e ottobre, le strategie di marketing per Natale iniziano a prendere il via. Ma non è già il momento di vendere direttamente. C’è spazio per altre attività più remunerative nel lungo periodo.

In particolar modo apprezzo il passaggio che suggerisce di organizzare campagne multicanale per rimanere nell’area top of mind. Ciò significa essere sempre al centro dell’attenzione, non solo con comunicazioni pensate per vendere ma anche branded content di valore differente.

In questa fase può essere utile lavorare con l’influencer marketing, una soluzione interessante per aumentare l’interesse del pubblico nel tempo con contenuti che apprezzano. E che sono in grado di codificarsi con un linguaggio apprezzato da community anche molto difficili da conquistare.

Schema per pubblicità sul brand.

In questo caso puoi usare uno strumento molto interessante messo a disposizione da questa guida ufficiale di Facebook: uno schema che ti consente di pianificare tutti i passaggi utili per aumentare la notorietà del tuo brand su Facebook e Instagram prima delle festività natalizie.

Ottimizzazione

Qui ti giochi le carte fondamentali per vendere di più. Le strategie di web marketing per Natale si possono orientare verso il buon uso di Facebook e Instagram ma non puoi ignorare questi consigli base:

  1. Crea campagne flessibili e pensate per target differenti.
  2. Punta su un pubblico delineato tra qualità e quantità.
  3. Investi tempo e risorse sulla creatività dei contenuti.
  4. Valuta diversi canali per le sponsorizzate.

Spesso si prende in considerazione solo la pubblicità in bacheca o in sidebar. Però considera che ci sono dati interessanti rispetto all’uso delle storie. Un esempio concreto per valutare questo punto:

Nel periodo natalizio 2018, il 63% degli acquirenti delle festività natalizie
ha guardato o pubblicato video nelle storie sulle diverse piattaforme,
tra cui Instagram, Facebook e Snapchat”.

Report ufficiale di Facebook

Post-vendita

Mai fermarsi, il marketing natalizio non si ferma con il passare delle feste comandate. Ci sono passaggi correlati che possono aumentare, e non di poco, gli introiti e le vendite. Basta organizzare tutto con estrema cura: il periodo delle vendite natalizie si estende da fine ottobre a gennaio.

In questa fase puoi organizzare sconti per prodotti correlati e fare un’attività di cross selling e up selling. Ovvero puntando su prodotti e servizi che si collegano in modo diverso con ciò che è già stato acquistato.

Ricorda che il periodo successivo al Natale non è pensato solo per offrire sconti, ma è un ottimo periodo per il follow-up dei clienti. Puoi chiedere se hanno avuto una buona esperienza e se sono soddisfatti.

I punti da usare per vendere di più su Facebook

Dal mio punto di vista questi consigli per ottenere il massimo dalle tue strategie di digital marketing e advertising natalizio sono perfetti. Ma devi valutare con attenzione una serie di passaggi precedenti.

In primo luogo l’adeguatezza del sito web. Puoi fare tutta la pubblicità di questo mondo, e con il budget più generoso e interessante, ma resterà lettera morta senza un sito web pensato per creare conversioni. Quindi con un processo di vendita snello e spese di spedizione basse o inesistenti.

Poi c’è l’attività di marketing svolta nel corso degli anni. Sì, la pubblicità funziona per vendere. Ma è poco efficace se alla base non c’è un brand conosciuto e capace di comunicare valori e competenze reali.

Da leggere: come fare inbound marketing su Instagram

Le tue strategie di web marketing per Natale

Appare logico un punto: per fare una buona promozione online non basta esserci e non è sufficiente neanche investire in advertising (anche se è un requisito essenziale per emergere realmente).

Pagare per vendere non è la strada da seguire, anche se vuoi lavorare in ottica inbound marketing devi ragionare in termini strategici. E osservare i dati che consentono alla tua azienda di farsi notare. Sei d’accordo? Cosa aggiungeresti a questa guida per il web marketing natalizio?

Riccardo Esposito

Riccardo Esposito, blogger per MediaBuzz. Si occupa di scrittura online dal 2008: ha iniziato in agenzia e ora passa 14 ore al giorno davanti al monitor del suo iMac. Il suo blog personale: My Social Web

More Posts

Follow Me:
TwitterFacebookLinkedIn

Submit a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *