Il messaggio del Brand inizia con una chiara Meta Description

Il messaggio del Brand inizia con una chiara Meta Description
[Total: 0 Average: 0]

Il messaggio del Brand inizia con una chiara Meta DescriptionAnnoverato inizialmente tra le tecniche SEO ai fini del posizionamento sui motori di ricerca, il meta description ha perso quasi totalmente il loro valore SEO, conservando peró un importante ruolo di comunicatore per via del forte impatto visivo nella SERP.

Meta description é la breve descrizioni (appunto) di circa 160 caratteri che appaiono nella SERP e social shares e che ha il compito di introdurre il tema della pagina ed, eventualmente, indurre a cliccare il lettore alla ricerca di contenuti che soddisfino il suo bisogno di informazione/servizi.

Una descrizione chiara ed esaustiva del messaggio del Brand puó contribuire ad aumentare il click-through rate e di conseguenza il traffico qualificato verso il tuo sito.

Anche i social network mostrano meta descriptions e farne un uso strategico dona alla vostra attivitá social un look piú professionale e persuasivo.

La nuova popolaritá del meta description deriva dal fatto che condivide simili caratteristiche che hanno fatto la fortuna di Twitter:

1) Breve riassunto dei contenuti

2) Indicano il motivo per cui leggere il contenuto (migliorando la conversion rate)

3) Meno di 160 caratteri

In virtú della nuova importanza di cui gode il meta description nell’evoluzione sociale del web, abbiamo pensato di condividere alcuni consigli per un uso piú efficace:

Descrizione breve e pertinente, ovvero dare una chiara idea del messaggio del testo che il lettore troverá all’interno della pagina. Importante anche comunicare il perché crediate la visita al vostro sito sará di beneficio per il lettore, facendo uso magari di frasi persuasive (ma non ingannevoli) denominate “call to action”.

Il messaggio deve essere reale, capace di ispirare fiducia e catturare l’interesse dei lettori dando loro informazioni utili. Sono disponibili 160 caratteri (circa) ma non é detto che se ne debba per forza far uso. E’ stato dimostrato che brevi meta descriptions scritte in modo chiaro e diretto catturano l’attenzione dei lettori e hanno un maggiore click-through rate di quelle caratterizzate da un abuso di keywords.

Come accennato precedentemente, il meta description ha perso il suo valore SEO, dunque nonostante non sia una cattiva idea cercare di includere alcune keywords nella descrizione, é consigliabile concentrarsi sulla persuasione del testo piuttosto che sulla densitá delle parole chiavi.

Inoltre non bisogna dimenticare che motori di ricerca e social media sites a volte estrapolano la prima parte del contenuto in caso di assenza o non rilevanza del meta description. Per questa ragione é consigliabile fare attenzione alla stesura delle prime 2/3 righe del testo ed assicurarsi che fungano da ottime meta description!

 

Danilo Polidori

Danilo Polidori, Online Media Manager e fondatore di MediaBuzz, inizia la sua giornata alle 6:00 am con una corsa di 50 minuti a Battersea Park durante la quale raccoglie idee ed energie per affrontare con positività la giornata. Crede con fermezza che lo sviluppo tecnologico e dell’economia digitale rappresenti l’occasione per internazionalizzare le eccellenze produttive del nostro paese e tornare grandi.

More PostsWebsite

Follow Me:
TwitterFacebookLinkedIn

Submit a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.