5 funzioni di Instagram per usare il tuo profilo al massimo

[Total: 1 Average: 5]

Ci sono funzioni di Instagram che possono fare la differenza anche se non sono molto evidenti. Nella maggior parte dei casi ci limitiamo a scattare foto, mettere filtri, aggiungere hashtag e menzioni agli amici. Ma poi? Come procedere?

Quali sono i consigli e le soluzioni utili per ottenere buoni risultati e sfruttare al massimo questo social network? In realtà sembra quasi limitativo definirlo così: ormai quest’applicazione rappresenta un punto di riferimento per persone che rientrano in quella fascia d’età che va dai 18 ai 35 anni. Qui gli utenti prendono idee, si lasciano ispirare, decidono acquisti. Tu vuoi esserci al meglio? Ecco le funzioni di Instagram per usare il tuo account al massimo. E per raccogliere i frutti che una buona attività editoriale può portare al tuo brand.

Da leggere: consigli per Instagram

Ottimizza profilo per farti trovare dai follower

Ci sono tanti modi per aumentare i seguaci su Instagram. Uno dei più semplici e immediati: ottimizza il testo della bio per farti trovare dalle persone giuste. In che modo è possibile?

Semplice, questo testo che serve a descrivere la tua attività viene usato da Instagram per rispondere alle ricerche degli utenti. Quindi fa parte degli elementi utili per farti trovare dalle persone che cercano determinati argomenti. Questo è possibile se nella biografia usi le keyword giuste.

Non ti sto dicendo di riempire questo spazio con parole chiave senza senso, ma di descrivere la tua professione e il profilo con termini che potrebbero essere usati dal pubblico. Ricorda che nella bio puoi aggiungere anche emoji, hashtag, menzioni e caratteri speciali (ma non esagerare, non sono il massimo).

Tagga i prodotti da vendere su Instagram

Una delle realtà più interessanti: è possibile vendere su Instagram. In che modo? Semplice, devi attivare la vetrina prodotti su Facebook. Come ben sai queste realtà sono strettamente collegate (non a caso hanno la stessa proprietà). Per vendere i tuoi beni su Instagram devi seguire una serie di punti. In primo luogo?

Devi avere un account business e una Fan Page collegata.

Quest’ultima deve creare una vetrina con prodotti. Ora vai nel menu generale e nella voce azienda. A questo punto hai il link per iscriverti al programma Shopping.

Vendere su Instagram.

Se hai collegato la pagina Facebook e hai qualcosa in vendita tutto diventa automatico: una volta completato il processo vai sui post e selezioni il tasto con il simbolo + per taggare gli oggetti contenuti nella vetrina della Facebook Fan Page.

Non riesco ad attivare la sezione Shopping su Instagram

Questo è un problema che spesso riguarda un dettaglio importante: Instagram non accetta schede prodotto su Facebook senza link al sito web. La vetrina sulla Fan page deve avere sempre un tasto in grado di rimandare all’ecommerce e non puoi ottenere questa connessione se lavori con messaggi diretti.

Posso mettere tag per vendere dalle storie di Instagram?

Sì, esiste la possibilità di aggiungere degli sticker pensati per taggare i prodotti nelle Instagram Stories. Questo percorso apre le porte a una serie di soluzioni interessanti. Ad esempio usi le storie in evidenza per creare veri e propri cataloghi o la lista di amici stretti per inviare idee esclusive con occasioni scontate.

Sei un influencer? Conosci Virality?

Funzioni di Instagram e hashtag: analizza

Quali sono gli strumenti per scegliere, trovare e definire queste parole chiave sui social? Ce ne sono tanti, ma tra i migliori tool per hashtag su Instagram io cito anche e soprattutto il tuo account personale. Perché puoi raccogliere una marea di informazioni utili alla tua attività. Qualche esempio concreto?

In primo luogo puoi scoprire gli hashtag più popolari: vai nella ricerca e digita una parola. Seleziona la voce hashtag e l’opzione che preferisci. Qui trovi il numero di utenti che ha usato la parola in questione più una serie di correlati. Vale a dire di termini che si legano a quello usato.

In questo modo diventa più facile il tuo lavoro di social media marketing: anche se ci sono diversi tool per trovare hashtag su Instagram, la fonte ufficiale è sempre un buon punto di partenza.

Salva i post che ti interessano nei bookmark

Quando sfogli diversi account Instagram puoi trovare buone idee, elementi capaci di lasciare la giusta ispirazione. Spesso le pubblicazioni riguardano la tua attività aziendale e professionale.

Magari vuoi rispondere a un commento. In questi casi puoi usare la funzione bookmark: vai sul post, in basso a destra c’è il segnalibro. Fai tap su questo elemento per inserire il contenuto nelle raccolte.

Possono essercene diverse. Quindi puoi creare quella dedicata alle pubblicazioni che affrontano determinati argomenti e un’altra per quelle che devono essere affrontate con un commento. Insomma, fa comodo sempre avere una raccolta di foto organizzate in sezioni differenti e definite per argomento.

Trasforma le storie in una newsletter specifica

C’è un dettaglio interessante, una delle funzioni di Instagram meno note ma più efficaci. Le liste amici più stretti non sono un passatempo. Infatti possono diventare un potente strumento di web marketing.

Close Friend su Instagram.

Nel link che si trova con un tap sul menu ad hamburger c’è la voce in questione. Qui aggiungi i nomi delle persone che vuoi segmentare. Puoi selezionare gli account attenti alle novità del tuo brand, o quelli che vuoi premiare con dei contenuti esclusivi che pubblichi nelle migliori storie di Instagram.

Infatti, nel momento in cui condividi un contenuto nelle storie puoi notare un’icona verde in basso. Si tratta della scorciatoia che ti consente di raggiungere la lista di amici più stretti. Così puoi creare uno storytelling visual solo per queste persone. Che, appunto, possono essere gratificate con messaggi utili.

Per approfondire: come promuovere il tuo brand su IG

Funzioni di Instagram: quali sono le preferite?

Ci sono decine di dettagli da curare sul tuo account Instagram. Ma un punto è chiaro: se migliori questi passaggi puoi fare tanti. Ad esempio inizi a vendere online, e questo è già un buon traguardo.

Poi scegli gli hashtag, ti fai trovare dalle persone giuste e aumenti i follower. Certo, il lavoro da svolgere è ancora importante ma questo è il punto di partenza. Sei d’accordo? Tu conosci altri trucchi?

Riccardo Esposito

Riccardo Esposito, blogger per MediaBuzz. Si occupa di scrittura online dal 2008: ha iniziato in agenzia e ora passa 14 ore al giorno davanti al monitor del suo iMac. Il suo blog personale: My Social Web

More Posts

Follow Me:
TwitterFacebookLinkedIn

Submit a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *