Vendere online: 6 consigli presi in prestito da e-commerce di successo

Vendere online: 6 consigli presi in prestito da e-commerce di successo
[Total: 1 Average: 5]

Tutti vogliono creare un e-commerce di successo. Vendere online è un salto nel buio, devi investire tanto in questo settore per creare un sito web capace di dare soddisfazioni. Poi viene la promozione, e il lavoro capace di spingere il tuo operato nei settori utili a raggiungere l’obiettivo ultimo. Vale a dire la vendita online.

Fare pubblicità a un e-commerce è importante, lo sai, ed è ancora più significativo puntare verso una base di qualità. Devi partire da un sito web capace di vendere online, questo è chiaro. Ma ci sono degli accorgimenti che possono fare la differenza in mille occasioni differenti.

Per cogliere questi dettagli ci vuole attenzione, studio e attenzione per le sfumature. Ti sembra una sfida impegnativa? Non temere, in questo articolo ho raccolto 6 casi virtuosi presi in prestito da e-commerce di successo che puoi applicare sul tuo progetto senza tante difficoltà. Prendendo in considerazione, però, sempre un minimo di investimento. Quando si parla di e-commerce e difficile prevedere il contrario.

Da leggere: content marketing, cos’è e come funziona

Lavora sui megamenu in modo ragionato

Il megamenu è un passaggio chiave per un ecommerce di grandi dimensioni. Partiamo da un punto chiaro: la navigazione parte da un modello ad albero e segue un percorso che va dal generale al particolare. Cercando di ridurre il numero di click necessario dalla home per raggiungere ogni risorsa.

In questo equilibrio devi creare un menu di navigazione. Nell’header devi usare etichette semplici e intuitive, termini capaci di descrivere in modo sintetico una categoria. Che poi viene esplorata in modo completo dal megamenu, vale a dire una tendina che si amplifica per mostrare diversi link i navigazione.

ecommerce successo

Il megamenu di ePrice.

Uno degli esempi più interessanti arriva da ePrice: il megamenu non costringe l’utente a seguire percorsi a scomparsa. Ogni step viene mostrato attraverso una schermata chiara. Creare un’esperienza di navigazione come questa può fare la differenza. Condizione essenziale: farsi seguire da un esperto di user experience.

Non dimenticare la velocità delle pagine


Questo è un passaggio che riguarda ogni e-commerce di successo. Se vuoi vendere online hai bisogno di un e-commerce veloce, performante, capace di caricare le pagine con tempi rapidi. Le persone non amano aspettare, non lo vogliono fare. Soprattutto quando navigano da smartphone.

Usa il Pagespeed Insight di Google e analizza le pagine del tuo sito web per individuare strozzature, codice inutile, elementi che impediscono all’e-commerce di mostrarsi in tempi minimi. E attenzione alle immagini: spesso sono causa di secondi in eccesso. Per non parlare della qualità dell’hosting!

Crea un vero e proprio magazine interno

Vero, puoi aprire un blog aziendale. Ma un e-commerce di successo può e deve andare oltre, non puoi accontentarti della normalità e della semplice pubblicazione di post. Meglio immaginare un vero e proprio magazine aziendale, una sorta di giornale online per i potenziali clienti e quelli già fidelizzati.

magazine ecommerce

Ecco un vero ecommerce aziendale.

Guarda l’esempio di Monclick: una sezione dell’e-commerce è dedicata solo agli articoli, ai contenuti dedicati alle varie sezioni dello shop online. Il menu di navigazione basato sul visual scorre e tu puoi esplorare le varie sezioni di ciò che può essere definito un progetto editoriale incantevole.

Altro esempio di e-commerce con magazine, che diventa cartaceo, è il sito web del Bimby. Vale a dire l’assistente robot per la cucina: qui trovi un’organizzazione editoriale degna di una testata giornalistica.

Lavora su un pay-off coinvolgente

Hai creato un sito web spettacolare, efficace e veloce. Ma sai cosa ti dico? La comunicazione ha un piccolo problema che potrebbe diventare enorme: manca un pay-off degno di questo nome. Sto parlando della frase che accompagna il logo e che contiene la promessa che il brand fa al pubblico.

Non sempre è presente questo elemento, questo è vero. Ma sintetizzare in una frase il valore aggiunto che puoi dare alle persone è un passo importante. Prendo come esempio ancora una volta Monclick: io compro qui”. Non ti dà l’idea di essere arrivato nel posto giusto per i tuoi acquisti sul web?

Le immagini sono sempre al centro

Sai come fare una buona promozione per e-commerce? Eliminando il divario tra sito e rivenditore. La gente si fida di ciò che vede e il negozio fisico ti dà questo: entri, tocchi la merce, la guardi e la valuti. Poi decidi se acquistare. L’e-commerce non ti dà questa sicurezza, ecco perché devi puntare sulle immagini.

ottimizzazione immagini ecommerce

Le immagini fanno la differenza.

In questo caso ci sono decine di e-commerce di successo che possono essere citati. Io preferisco fare il nome di Ikea, la catena che vende mobili a prezzi concorrenziali ma con un occhio alla qualità. Qui le immagini si ingrandiscono, sono sempre abbondanti e ritraggono l’oggetto nella realtà quotidiana.

L’urgenza è tua amica per vendere di più

Aumentare le vendite del negozio online con un e-commerce di successo: questo è il tuo obiettivo, vero? Devi lavorare sodo su ciò che riguarda il persuasive e SEO copywriting. Un aspetto che riguarda le meta description di un negozio online, ma anche le schede prodotto. Qui si vende sul serio.

urgenza nel testo

Gli elementi che impongono urgenza.

Prendi come esempio Booking, qui trovi dei casi concreti di come la persuasione possa fare la differenza. Ogni pagina viene trasformata in un’esca per l’acquirente grazie a messaggi che comunicano il numero di persone che hanno già prenotato, la mancanza di posti, il tempo che scorre e il numero di camere che sono rimaste. L’ansia sale, l’urgenza diventa alleata del rivenditore: l’acquisto va in porto.

Da leggere: come ottenere link con il blog aziendale

Vuoi creare un e-commerce di successo?

Immagino già la risposta. Se vuoi il massimo non puoi tirarti indietro: devi migliorare ogni punto. In primo luogo devi prendere in considerazione la sicurezza dell’e-commerce e poi devi investire nell’ottimizzazione delle schede prodotto. Ogni aspetto è importante quando decidi di fare sul serio.

Per cogliere risultati concreti devi affidarti a un professionista del settore: questi esempi di ecommerce di successo rappresentano dei riferimenti nazionali, a volte internazionali. Ma mostrano solo la punta dell’iceberg: il risultato finale sembra facile ma alla base di ogni scelta ci sono approfondimenti e ragionamenti complessi. E ci sono valanghe di test effettuati su ampia scala.

Tu sei pronto per affidare il tuo e-commerce in mano a un professionista del settore? Se vuoi buoni frutti con uno shop online – piccolo o grande, non fa differenza – devi puntare sulle competenze. Questa è la mia opinione, aspetto il tuo punto di vista nei commenti: approfondiamo insieme.

Riccardo Esposito

Riccardo Esposito, blogger per MediaBuzz. Si occupa di scrittura online dal 2008: ha iniziato in agenzia e ora passa 14 ore al giorno davanti al monitor del suo iMac. Il suo blog personale: My Social Web

More Posts

Follow Me:
TwitterFacebookLinkedIn

Submit a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.