Come creare un video per Instagram

[Total: 0 Average: 0]

Se ti occupi di social media marketing può essere utile capire come creare un video per Instagram che ti permetta di avere più follower, visualizzazioni e Mi Piace. Perché in fin dei conti sei su questa piattaforma per un motivo: soddisfare le esigenze.

Per fare ciò, e raggiungere l’obiettivo di generare engagement virtuoso e reale, hai bisogno anche dell’ambito visual storytelling.

È importante capire come creare video su Instagram, interessanti, capaci di adattarsi alle diverse soluzioni. Qualche dettaglio in più su questo tema? Ecco le regole che ti aiuteranno a generare i migliori punti per la tua strategia di content marketing video sui social. In particolar modo, puoi trovare una serie di vantaggi per Instagram. Da dove iniziare? Continua a leggere per approfondire.

Da leggere: come creare le storie di Snapchat

Perché creare video su Instagram?

Semplice, funzionano bene. Hanno un grado di coinvolgimento elevato e trasformano la piattaforma in una sorta di hub multimediale per rimanere aggiornato e, soprattutto, creare intrattenimento. Ecco i dati di Mention e Hootsuite: c’è stato un aumento dell’80%, anno dopo anno, per i video su Instagram: le pubblicazioni giornaliere di questi contenuti è quadruplicato a partire dal 2017.

come creare video per instagram
Le clip animate funzionano su Instagram.

E i risultati sono interessanti: i post video ricevono un numero significativamente più alto di commenti – e di engagement in generale – rispetto ad altri tipi di contenuti, più del doppio in confronto alle foto.

Dove pubblicare i contenuti video?

Ecco la grande rivoluzione che è avvenuta nel tempo sulla piattaforma. Non c’è un’unica soluzione per lavorare su questo fronte, puoi creare più video per soluzioni differenti e sempre diverse. Quali sono le combinazioni utili per operare nel mondo dei video su Instagram? Scopriamolo insieme.

Video del profilo

La base di partenza, il modo più semplice e immediato per caricare un contenuto visual di questo tipo su Instagram. Oltre alle foto puoi inserire anche video sull’account. Nel caso specifico durano 60 secondi e possono avere una didascalia, delle menzioni e gli hashtag necessari per aumentarne la visibilità.

Ricorda che puoi caricare il video dalla libreria oppure registrare il contenuto direttamente. Hai la possibilità di aggiungere un filtro e la posizione, oltre agli elementi già citati nell’ultimo paragrafo.

IGTV

Vale a dire la televisione di Instagram, la IgersTV. Qui puoi mettere video abbastanza lunghi, compresi tra 15 secondi e 60 minuti (in passato erano solo 10). Il formato è esclusivamente verticale e puoi creare un vero e proprio palinsesto con trasmissioni, programmi e contenuti di qualità. Come sempre del resto.

In realtà i video di 60 minuti possono essere caricati solo da account verificati e con un numero maggiore di follower. Il rapporto per i post verticali deve essere di 9:16. Per avere una qualità superiore la frequenza di fotogrammi al secondo minima è di 30 FPS mentre la risoluzione di partenza di 720 pixel.

Instagram Stories

C’è grande attenzione alla possibilità di pubblicare video ma con una differenza: ogni registrazione può essere compresa in un flusso di appuntamenti composti da media differenti. Come le immagini e le grafiche arricchite con sticker ed effetti speciali. Rispetto alla IGTV qui i contenuti sono più dinamici.

Come creare video per Instagram

Quali sono le regole per produrre degli ottimi contenuti su questo social network? In primo luogo devi prendere in considerazione le sfumature delle varie condizioni. Il video sull’account è una clip minima, un minuto massimo di contenuto per lanciare un messaggio rapido e diretto: qui non devi perdere tempo.

Su IGTV, invece, puoi essere completo ed esaustivo: hai la possibilità di creare un vero e proprio programma digitale con sigla, introduzione, montaggio e quant’altro. E per le storie?

storia instagram
Le storie di Instagram

Qui puoi lavorare anche con una qualità inferiore ma devi puntare soprattutto sulla capacità di comunicare in modo efficace i tuoi valori, puntando anche sulle dirette video. Di cosa si tratta?

È un contenuto da aggiungere a questo formato: nelle storie di Instagram hai la possibilità di attivare le dirette, formati che puntano sull’immediatezza del messaggio. Soprattutto quando attivi la funzione che ti consente di invitare un amico. Come funziona? Basta seguire una procedura molto semplice:

  1. Attiva una diretta.
  2. Clicca sul tasto con le due facce.
  3. Invita un amico che sta guardando.

Adesso lo schermo si divide a metà con i volti delle persone coinvolte. Ora puoi creare un contenuto video molto interessante, magari delle interviste doppie a persone famose e interessanti per la tua audience. Anche questo fa parte della tua strategia di content marketing sui social network.

App per creare clip su Instagram

Di sicuro puoi lavorare con software specifici che consentono di fare un editing raffinato, per poi caricare e programmare da desktop in totale comodità con applicazioni come Onlypult e Storrito (indicato per le storie). Ma come creare un video su Instagram? La soluzione è nelle migliori app.

Una delle app per pubblicare su Instagram.

Ti consentono di lavorare direttamente dallo smartphone, puoi montare foto e registrazioni aggiungendo effetti e sticker. Quali sono i migliori strumenti per creare video con Instagram? Ecco una lista.

  1. FilmoraGo, Free Editor.
  2. PowerDirector, versione 2019.
  3. Adobe Premiere Clip.
  4. Funimate: Music Video Editor.
  5. KineMaster, software per montaggio.

La mia opinione: devi avere un tool per Instagram Stories specifico, uno per lavorare con IGTV. In modo da avere un montaggio specifico per le clip più lunghe. Sei d’accordo con questa definizione? Hai consigli?

Da leggere: come fare content marketing su YouTube

La tua esperienza con le clip social

Come creare video per Instagram? Come puoi ben capire dai passaggi enumerati molto dipende dal canale che vuoi alimentare e dagli obiettivi che ti poni. Questo social è perfetto per lavorare con il visual content marketing ma non basta montare immagini, musica e clip per avere buoni risultati. Devi avere un buon calendario editoriale alle spalle. Qualche consiglio specifico? Puoi chiedere una valutazione specifica qui.

Riccardo Esposito

Riccardo Esposito, blogger per MediaBuzz. Si occupa di scrittura online dal 2008: ha iniziato in agenzia e ora passa 14 ore al giorno davanti al monitor del suo iMac. Il suo blog personale: My Social Web

More Posts

Follow Me:
TwitterFacebookLinkedIn

Submit a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *