6 strumenti per fare un buon lavoro di analisi sui social media

Quali sono i migliori Social Media Analytics Tool? Molto dipende dalle tue necessità e dal tuo calendario editoriale: in base agli strumenti che hai deciso di coinvolgere nella strategia puoi aggiungere o escludere delle piattaforme di analisi. Un punto, però, è chiaro: senza gestione di numeri e dati rischi il fallimento su tutti i fronti. E tu non vuoi questo. Ti sembra un’affermazione forte? Può essere, ma come selezioni gli strumenti per gestire le pubblicazioni sui social devi anche scegliere i migliori Social Media Analytics Tool, in questo modo puoi osservare come si comporta la tua strategia di content marketing. Pubblicare è importante e lo devi fare al meglio. Lo stesso vale per il coinvolgimento: senza conversazioni i social sono limitati. Ma per completare il quadro hai bisogno di strumenti per l’analisi dei dati sui social. Quali sono i nomi da ricordare? Ecco una selezione da valutare con attenzione. Da leggere: buone abitudini per migliorare il calendario editoriale Scopri i contenuti migliori con Facebook Insight Io direi di iniziare proprio dalla piattaforma che ti consente di osservare un gran numero di dati (preziosi) a costo zero. Sto parlando di Facebook Insight, la soluzione base che trovi in ogni Fan Page per valutare diversi elementi. Come, ad esempio, la crescita dei follower nel tempo e le performance delle azioni. Questo passaggio è molto importante per la gestione del piano editoriale. Per superare i limiti della visibilità organica (sempre minore su Facebook) devi pubblicare contenuti capaci di far breccia nell’interesse della fan base. Altrimenti rischi di comunicare a un pubblico sordo. E le statistiche ti consentono di lavorare proprio su questo...
Cosa postare su Instagram: 7 idee per fare content marketing

Cosa postare su Instagram: 7 idee per fare content marketing

Non so cosa pubblicare su Instagram: quante volte hai ripetuto questa frase? Non è scontato avere sempre la mappa degli argomenti da inserire in un calendario editoriale. E non puoi fare affidamento sempre all’intuito o al colpo di genio: a volte la fantasia viene meno. Come muoversi in questi casi? Cosa condividere quando le idee […]

Non so cosa pubblicare su Instagram: quante volte hai ripetuto questa frase? Non è scontato avere sempre la mappa degli argomenti da inserire in un calendario editoriale. E non puoi fare affidamento sempre all’intuito o al colpo di genio: a volte la fantasia viene meno. Come muoversi in questi casi? Cosa condividere quando le idee evaporano? La regola è questa: mantenere un ritmo di pubblicazione costante è sempre cosa buona e giusta, a patto che i post siano pensati all’interno di una strategia. Un lavoro di content marketing su Instagram non procede a caso, ma ha bisogno di pianificazione. E analisi dei risultati in modo da avere una base stabile. Poi ci sono delle regole sempreverdi che ti consentono di uscire dal pantano. Parlo di contenuti che possono aiutarti a stabilire una linea editoriale, un digital storytelling che puoi portare avanti nel tempo. Perché questa è una delle regole essenziali per ottenere buoni risultati su questo social: raccontare una storia, riconoscibile e avvincente. Cosa si pubblica su Instagram? Ecco qualche spunto interessante. Da leggere: come fare influencer marketing su Instagram Foto della vita in ufficio: mostra il volto umano Una delle possibilità più seguite e interessanti. Puoi usare Instagram per dare una visione di ciò che succede nell’ufficio, dietro al bancone dello shop, tra le scrivanie occupate da chi si occupa ogni giorno dei clienti. Siamo persone, non macchine. E sai una cosa? Io mi fido di chi posso guardare in faccia. In questo modo si innesca un processo di empatia. Ed è un valore unico. Usare Instagram per condividere attimi di vita quotidiana in ufficio è un’ottima idea: usa gli...
11 consigli per avere un profilo Instagram efficace

11 consigli per avere un profilo Instagram efficace

Trovare una buona sintesi dei consigli per Instagram è una vera rarità. Perché ci sono tante guide che spiegano come avere successo su questo social, come diventare influencer e aumentare il numero di follower. Ma non sempre i risultati sono quelli sperati. Anzi, spesso diventa sempre più improbabile raggiungere gli obiettivi. Perché Instagram non è […]

Trovare una buona sintesi dei consigli per Instagram è una vera rarità. Perché ci sono tante guide che spiegano come avere successo su questo social, come diventare influencer e aumentare il numero di follower. Ma non sempre i risultati sono quelli sperati. Anzi, spesso diventa sempre più improbabile raggiungere gli obiettivi. Perché Instagram non è un social network per tutti. Si basa su una sensibilità visual raffinata, il content marketing in questi casi diventa un’operazione diretta verso la narrazione e il digital storytelling. Non è semplice muoversi in questi campi, per questo è giusto concentrare la propria attenzione sui migliori consigli per Instagram. Che non ti spiegano come essere seguito o come diventare famoso. Tutto questo è una conseguenza e, per chi lavora in ambito aziendale con la prospettiva inbound marketing, racchiude un approccio superficiale. Andiamo in profondità, cerchiamo di capire come funziona un account Instagram efficace con i consigli degli esperti. Ho trovato quest’infografica con 11 punti da sviluppare, affrontiamoli insieme. Sei un influencer? Conosci...
5 modi alternativi di fare formazione nel web marketing

5 modi alternativi di fare formazione nel web marketing

Inizio sottolineando un punto decisivo: la formazione nel web marketing è importante. O meglio, non puoi pensare di migliorare le tue capacità senza uno studio continuo delle materie che ti riguardano. Non si tratta di semplice aggiornamento, qui si lavora sull’ottimizzazione del tuo bagaglio di esperienze. Il motivo di quest’attenzione è semplice: il digital cambia […]

Inizio sottolineando un punto decisivo: la formazione nel web marketing è importante. O meglio, non puoi pensare di migliorare le tue capacità senza uno studio continuo delle materie che ti riguardano. Non si tratta di semplice aggiornamento, qui si lavora sull’ottimizzazione del tuo bagaglio di esperienze. Il motivo di quest’attenzione è semplice: il digital cambia da un giorno all’altro. Oggi sei allineato con il tuo universo professionale, domani non più. Sembra uno scenario drammatico, un inferno per chi deve sempre dare il massimo. In realtà il bello del nostro settore è proprio questo: non ti annoi mai. Devi essere fluido, flessibile, pronto a cogliere l’occasione. E consapevole della necessità di fare formazione nel web marketing. Anche per questo ho dato visibilità a diversi appuntamenti legati a questo tema: il Visual Storytelling a Milano, il Web Marketing Festival a Rimini e il Web-ecom a Bari. Queste date sono dedicate a chi vuole avere sempre il controllo della situazione, a chi ama essere aggiornato e dare il massimo ai propri clienti. Ma ci sono modi differenti per trovare nuove fonti online. Non devi per forza comprare il biglietto di un evento per acquisire esperienza: ecco 5 modi alternativi per fare formazione nel web marketing. E per diventare un professionista migliore. Punta sulla consulenza one to one Voglio iniziare con quello che, a mio avviso, è il miglior modo di fare consulenza ad alti livelli: contatta un professionista e pagalo per farti spiegare qualcosa. Hai un problema? Non trovi la risposta? I dubbi sul metodo di lavoro ti attanagliano? Non rimanere vittima di questo circolo vizioso: individua una persona che stimi, assicurati delle sue competenze e contattala....
Brand e Instagram Stories: 7 esempi concreti

Brand e Instagram Stories: 7 esempi concreti

Te lo chiedi da quando hai iniziato a lavorare su questo social: quali sono i migliori esempi di Instagram Stories? Difficile avere una risposta definitiva e completa in questi casi. Ma quello che possiamo fare ora è comprendere nel miglior modo possibile questa piattaforma. O meglio, questa funzione. Instagram Stories fa parte dell’omonimo social network. In […]

Te lo chiedi da quando hai iniziato a lavorare su questo social: quali sono i migliori esempi di Instagram Stories? Difficile avere una risposta definitiva e completa in questi casi. Ma quello che possiamo fare ora è comprendere nel miglior modo possibile questa piattaforma. O meglio, questa funzione. Instagram Stories fa parte dell’omonimo social network. In parte riprende il funzionamento di Snapchat che propone da sempre questa soluzione: permette di creare delle raccolte di immagini tematizzate, dedicate a un unico argomento. E con una data di scadenza precisa: 24 ore, non un minuto in più. La combinazione proposta da Instagram è cristallina: riunire in un unico luogo gli strumenti per lavorare sul visual storytelling, per scattare foto e registrare video. Ma non solo. Con questa piattaforma – da un bel po’ di mesi ormai – puoi creare delle storie. Delle narrazioni dedicate a un tema. Quali sono i migliori esempi di Instagram Stories nell’universo dei brand? Le aziende usano gli strumenti del social media marketing per raggiungere obiettivi concreti, per fare advertising e per creare community attive. Ma anche per fare storytelling. Vuoi qualche case study concreto? Sei un influencer? Conosci...
WebUPdate 2016: il meglio del web a Napoli

WebUPdate 2016: il meglio del web a Napoli

Ci sono eventi che lasciano il segno, e che ti permettono di scoprire aspetti di una professione che prima ignoravi. Ecco cosa è per me il WebUPdate, un appuntamento che quest’anno si terrà il 19 marzo e che riunisce grandi professionisti del web in una cornice d’eccellenza: Napoli, all’Hotel Alabardieri. A organizzare il tutto Alessandro […]

Ci sono eventi che lasciano il segno, e che ti permettono di scoprire aspetti di una professione che prima ignoravi. Ecco cosa è per me il WebUPdate, un appuntamento che quest’anno si terrà il 19 marzo e che riunisce grandi professionisti del web in una cornice d’eccellenza: Napoli, all’Hotel Alabardieri. A organizzare il tutto Alessandro Mazzù (nella foto a sinistra) che quest’anno ha organizzato grandi cose. Il WebUPdate 2016, infatti, è il migliore di sempre: il settimo anniversario dell’evento, Alessandro ha chiamato a raccolta i migliori professionisti del digitale che trasformeranno la città di Napoli un punto di riferimento per chi lavora nel settore del digital marketing. Gli obiettivi del WebUPdate? Informare, dare dei riferimenti chiari a chi si occupa di web, chiamare a raccolta i professionisti del settore. Ma soprattutto fare formazione. Perché questo è un passaggio fondamentale per ogni professionista che si rispetti, per chi inizia a lavorare nel settore web ma anche per i professionisti che non devono mai perdere il ritmo. Il web è in continuo movimento e chi lavora in questo settore sa che non può rinunciare a una buona formazione. Il WebUPdate si inserisce in questo scenario, affronta i temi che possono fare la differenza per il tuo business online. E lo fa grazie al lavoro di ben 19 professionisti. Sala social Inutile spiegare l’importanza dei social media in una strategia web. Attraverso queste piattaforme puoi distribuire i contenuti, puoi creare contenuti, puoi raggiungere i tuoi potenziali clienti con messaggi mirati. Ma a una condizione: devi conoscere gli strumenti e le strategie utili per investire nel modo giusto le tue risorse. Prendo dalla lista degli interventi: Dal personal branding alle pubbliche relazioni digitali. Instagram:...