Come promuovere il tuo brand su Instagram

Come promuovere il tuo brand su Instagram
[Total: 1 Average: 5]


Come pubblicizzare un prodotto su internet? Dipende, in ogni caso il tuo nome deve essere al centro delle attività online. Ecco perché oggi voglio affrontare un tema essenziale: promuovere un brand su Instagram.

È impossibile parlare di ricetta unica per qualsiasi esigenza, meglio lavorare con un professionista (o un’agenzia) per trovare la giusta soluzione per le condizioni particolari. In ogni caso esistono dei punti imprescindibili che devono essere affrontati per ottenere il risultato.

Vale a dire una notorietà non basata sui semplici numeri, ma sulla capacità di farsi conoscere da una massa di utenti utile alle tue necessità. Il tuo obiettivo non è quello di aumentare il numero di follower senza pensare alla qualità. Ovvero al reale coinvolgimento che puoi ottenere da quest’azione di social media marketing. Allora, ricapitoliamo: da dove iniziamo per promuovere il tuo brand su Instagram?

Da leggere: come vendere online con Instagram

Definisci un piano editoriale per i contenuti

Il primo errore che spesso osservo nelle attività di web marketing per Instagram? Si procede senza una strategia adeguata, alla cieca. Solo perché questo canale sembra facile da seguire e piacevole da aggiornare. Faccio una foto e la pubblico, ecco come voglio ottenere buoni risultati.

Quasi inutile dirlo, non funziona così. Per raccogliere frutti bisogna studiare un piano editoriale per Instagram, con tutti i punti che permettono di procedere e coinvolgere, nel lungo periodo, le persone che mi interessano. In particolare bisogna ragionare su:

  1. Obiettivi.
  2. Target.
  3. Tone of voice.
  4. Contenuti.

Importante cogliere subito come suddividere le pubblicazioni sui tre canali di Instagram (stream, IGTV, storie) e capire se devono essere attivati. O se c’è bisogno di una cernita. Alla fine devo ottenere un prodotto capace di guidare le persone, nel tempo, per pubblicare con costanza su Instagram seguendo sempre gli stessi obiettivi. Per questo un documento programmatico è indispensabile.

Per apprfondire: Come programmare un post su Instagram

Usa le storie e i contenuti in evidenza

Uno degli tool per raccontare il tuo brand: Instagram Stories. Questa realtà ti lascia aggiungere immagini e video in una sequenza temporale. In questo modo puoi raccontare un evento, un’attività eseguita in ufficio, un lavoro da svolgere. Insomma, puoi dare un ulteriore contributo alla comunicazione del brand.

contenuti in evidenza instagram

Ecco un buon uso dei contenuti in evidenza.

In più puoi aggiungere i contenuti migliori in sezioni specifiche, da inserire tra la biografia e lo stream delle foto. Guarda l’immagine in alto: cliccando sulle icone puoi raggiungere una storia fissa.

Ovvero un elemento che hai deciso di mettere in risalto. In questo modo puoi creare una sorta di menu interno. Con contenuti che raccontano ciò che vale per la tua azienda online.

Racconta da dove viene il tuo valore

Sai cosa fanno le aziende che organizzano una strategia per raccontare il proprio brand su Instagram? Pubblicano delle foto per mettere in risalto la propria storia, i valori che hanno caratterizzato da sempre l’attività. Proprio come fa la IBM con i suoi scatti vintage dedicati alle vecchie tecnologie.

brand instagram

Ecco l’account Instagram della IBM con le sue foto d’epoca.

Avere una narrazione capace di riprendere il passato – e comunicare passione, costanza, impegno nel tramandare conoscenze – è una grande fortuna. Questo tipo di post può essere inserito nel tuo calendario editoriale e alimentare i post di Instagram in modo da stupire e coinvolgere il pubblico. Ma anche per dimostrare che dietro alla tua attività odierna c’è un sapere con radici profonde e solide.

Da leggere: 11 consigli per avere un profilo Instagram efficace

Crea una canale allineato con il tuo brand

Il profilo Instagram non può subire grandi modifiche, ma c’è qualcosa che puoi fare per pubblicizzare il brand su Instagram? Certo. Inizia con l’aggiornamento del nome utente in modo da renderlo facile da riconoscere: niente acronimi o sigle, qui deve esserci il tuo brand. E come avatar devi mettere il logo.

La didascalia deve descrivere chi sei e cosa fai, se hai un hashtag ufficiale del tuo brand puoi indicarlo qui insieme al nome account di eventuali account Instagram alternativi (ad esempio di progetti paralleli). Senza dimenticare il link ufficiale al sito web, unico collegamento che puoi inserire senza sponsorizzazione.

Altro step per fare il grande passo: converti il profilo personale di Instagram in un account aziendale. Così puoi sfruttare una serie di funzioni extra, come le fondamentali statistiche.

A proposito di sito web e social network: ricorda di inserire nel tuo portale, magari nel footer o nell’header, le icone che consentono al pubblico di scoprire e riconoscere il tuo account Instagram.

Studia un progetto grafico riconoscibile

Vuoi promuovere un brand su Instagram? Devi fare in modo che le persone individuino subito la firma di chi ha pubblicato una foto. Questo può avvenire attraverso l’uso di un template definito su Canva (o qualsiasi altro programma di grafica) per creare dei contenuti con logo e colori di brand.

esempio grafiche instagram

Ecco Unbounce con le grafiche personalizzate.

Uno degli esempi classici è quello delle visual quote: grafiche che ospitano una citazione per contestualizzare le tue attività e veicolare i valori. In realtà il concetto di progetto grafico può essere ampliato all’uso di determinati temi nelle foto: prova a lavorare sul visual storytelling, e a raccontare la tua storia attraverso la scelta di soggetti specifici (come l’esempio in alto).

Io preferisco usare il già citato Canva perché mi dà la possibilità di avere dei progetti grafici in cloud già pronti, sempre a disposizione da qualsiasi postazione. Inoltre hai tutte le misure già pronte per creare post sui social e dei modelli predefiniti. In questo modo risparmi tempo e risorse. Ovviamente con Photoshop puoi fare tutto e meglio.

Non ti dimenticare della pubblicità social

Questo è uno dei punti essenziali: con Instagram è possibile fare advertising e inserire dei link nei post. Questa è l’unica condizione per aggiungere collegamenti cliccabili. A parte quello che è presente nella biografia. L’advertising è un affare commerciale e basta?

Non credo. Nel definire la tua campagna non dimenticare di declinare i tuoi contenuti attraverso una prospettiva coerente. L’advertising non serve solo a vendere, ma anche a far conoscere il tuo nome a una platea che non ti conosce: cura il visual e il copy in modo da essere sempre in linea con il tuo nome.

Da leggere: 5 strategie di content marketing per Instagram

Come si promuove un brand su Instagram?

Attraverso un fil rouge, un filo conduttore riconoscibile e chiaro, in grado di collegare la tua attività su questo social network con la tua identità. Puoi promuovere il tuo nome e usare Instagram per farti conoscere, ma lo devi fare non semplicemente pubblicando qualche foto ma raccontando una storia.

La buona narratività del visual non deve essere usata (solo) per vendere ma per veicolare dei valori. Sei d’accordo con questo punto di vista? Tu come hai deciso di pubblicizzare il tuo brand su Instagram?

Riccardo Esposito

Riccardo Esposito, blogger per MediaBuzz. Si occupa di scrittura online dal 2008: ha iniziato in agenzia e ora passa 14 ore al giorno davanti al monitor del suo iMac. Il suo blog personale: My Social Web

More Posts

Follow Me:
TwitterFacebookLinkedIn

Submit a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.