7 modi per sfruttare le immagini su Facebook

7 modi per sfruttare le immagini su Facebook
[Total: 0 Average: 0]

L’importanza delle immagini nel social media marketing è ormai cosa nota. In un web sempre più congestionato e gonfio di informazioni tu devi attirare l’attenzione del follower o del fan. Delle persone. Come? Con Le immagini, mi sembra ovvio.

Beh, ovvio è una parola grossa. Non ci sono solo le immagini, la faretra del social media marketer è piena di frecce (vuoi forse sminuire l’importanza della scrittura?) ma è un dato acquisito che le immagini fanno bene ai social.

Fanno bene a Twitter, a Google Plus e a Facebook. Soprattutto a Facebook.

Lasciare solo questa informazione però vuol dire abbandonare i contenuti al proprio destino. Vuol dire improvvisare. Basta pubblicare un’immagine accattivante (magari un gattino) per trovare il Santo Graal del visual content? Non è così.

Le immagini possono essere usate in mille modi diversi su Facebook. Ecco la prova tangibile.

1. Sfruttare gli stereotipi

Se ti rivolgi a una categoria di professionisti o a un target con un buon senso dell’umorismo (non sempre è presente questo dettaglio, eh) puoi utilizzare le immagini per fare leva sugli stereotipi, su elementi divertenti che fanno parte dell’esistenza del target stesso.

I meme sono perfetti. Attraverso immagini codificate e condivise da un pubblico più o meno ampio puoi far leva sull’ironia e trasformare un’immagine in qualcosa di piacevole da condividere. Per creare il tuo meme ci sono diversi strumenti online: io preferisco Meme Generator, legato a un ottimo catalogo.

meme

2. Coinvolgere il pubblico

Un trucco che uso spesso. Se lavori con un bene è molto semplice: basta mettere due oggetti a confronto e chiedere ai fan di scegliere. Magari con una motivazione. L’oggetto che ottiene più voti nei commenti conquista (esempio) la visibilità per una settimana. E viene lasciato in evidenza all’inizio della pagina.

In questo modo il coinvolgimento sfrutta il desiderio del fan di diventare autore: è parte attiva, decide in prima persona ed è complice della persona che gestisce la pagina, magari dell’azienda stessa. O almeno questo è il segnale che viene lanciato.

3. Come usare il tuo prodotto

Non nel modo più semplice possibile, ma in una situazione straordinaria. Vendi biscotti? Scopri come preparare un dolce memorabile. Ti occupi di orologi? Fotografa abbinamenti che rimangono nella memoria di potenziali acquirenti. Questa è una situazione in cui essere sufficienti non basta.

4. Metti in evidenza il pubblico

Quando riesci a incastrare questo risultato la vittoria ha un dolce sapore. Chiedere ai fan di lasciare una foto nei commenti o nei messaggi privati è un ottimo metodo per ottenere contenuti unici e per coinvolgere (per poi fidelizzare) le persone che ti seguono.

Queste foto, una volta raccolto il consenso, possono essere ripubblicate per celebrare i fan in compagnia del tuo prodotto. lo indossa, lo tiene a tavola, lo porta a tracolla: dipende dall’oggetto. Ma vederlo addosso a una persona qualsiasi, non un modello ma un tizio che potrebbe essere me o te, fa sempre un ottimo effetto.

Questa tecnica dovrebbe portare, inoltre, a un effetto emulazione. Tutti vogliono seguire l’esempio di chi ha preceduto, tutti vogliono esserci. Quando riesce è un successo.

5. Portali dietro al bancone

O dietro alla scrivania oppure nel tuo ufficio. Fai vedere al cliente o al fan cosa si trova dall’altra parte. Cosa si prova a essere la persona che pubblica ogni giorno nuovi contenuti, o l’azienda che offre un determinato servizio. Cambia prospettiva ai fan, ecco.

6. Sfrutta un motivo ricorrente

Hai trovato un filone utile e coinvolgente? Hai scovato un motivo amato dai tuoi fan? Bene, devi sfruttarlo anche attraverso le immagini. I contenuti visual creano un contatto immediato, riescono a trasmettere con semplicità i significati che vuoi veicolare.

google

Per creare e sfruttare un motivo ricorrente attraverso le immagini devi individuare una formula grafica che si ripeta nel tempo. Con Photoshop hai tutte risorse necessarie, ma se preferisci una soluzione rapida e poco impegnativa puoi usare le Someecard. Ovvero delle immagini riprodotte con uno stile ben preciso che ti permettono di inserire un testo a piacere.

7. Ispirazione

Le immagini sono perfette per ispirare i tuoi fan. Ovvero per comunicare principi validi immersi in un insieme di valori condivisibili da un gruppo di persone. Ispirare vuol dire dettare la linea, vuol dire guidare chi ti segue verso un obiettivo. Senza dimenticare i valori.

Ispirare attraverso le immagini sembra facile. In realtà non è così.

Puoi usare le citazioni (ecco una lista di tutti i tool utili per creare citazioni), puoi usare immagini che raccontano le tue esperienze, i tuoi principi. Ma sono le stesse immagini che i tuoi fan apprezzeranno? Sono le stesse che i tuoi fan riconosceranno come veicolo di valori?

La risposta non è certa. Anche per le immagini su Facebook la regola è unica e sola: devi provare. Devi fare dei tentativi. Dei test. Solo così troverai la strada migliore per migliorare il tuo piano editoriale

Riccardo Esposito

Riccardo Esposito, blogger per MediaBuzz. Si occupa di scrittura online dal 2008: ha iniziato in agenzia e ora passa 14 ore al giorno davanti al monitor del suo iMac. Il suo blog personale: My Social Web

More Posts

Follow Me:
TwitterFacebookLinkedIn

Submit a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.