5 modi per rafforzare il brand con un webinar

5 modi per rafforzare il brand con un webinar
[Total: 0 Average: 0]

Lavorare per il proprio brand vuol dire muoversi a 360 gradi, vuol dire non lasciare nulla al caso: hai sempre bisogno di trovare nuove strade, nuove dimensioni per dare forza al tuo nome online.

Ecco il mio consiglio: crea un’esperienza che avvicini i tuoi clienti, i tuoi lettori, le persone che fanno parte della community con un’esperienza reale. Magari con un webinar, ovvero un seminario da seguire online.

Attraverso un webinar puoi accorciare le distanze, puoi aiutare il tuo nome a muoversi in rete con una declinazione positiva. Una declinazione che, forse, non riusciresti a guadagnare diversamente.

Un webinar può fare la differenza. Ma ricordati di seguire queste regole: sono essenziali!

1. Regalo

Sai qual è il modo migliore per fare branding con i webinar? Devi regalarlo. La teoria del dono ci suggerisce che un regalo non è mai gratuito, contempla una contropartita: un contenuto di qualità donato ti permette di raggiungere con maggior facilità il tuo target, e di mostrare le tue capacità.

Trova la soluzione per creare un webinar gratuito, per fare in modo che le persone possano seguirlo senza limitazioni. Ma soprattutto non vederlo come una spesa: è un investimento.

2. Qualità e utilità

Questo aspetto che vale anche per i webwriter gratuiti. Esatto, perché un contenuto gratuito non deve essere di second’ordine. Anzi, deve essere curato, deve avere le caratteristiche di un prodotto sul quale investiresti.

Fai delle ricerche, chiedi nei forum e nelle community, non improvvisare e scava nel web per cercare di individuare gli interessi che fanno colpo sulle persone che vuoi raggiungere.

Prepara le slide, procurati un microfono di qualità (provalo più volte), fai in modo che porte e finestre siano sigillate: la qualità di un webinar si vede dai contenuti, dalle slide (chiare ed esplicative), ma anche dall’audio.

3. Scegli la piattaforma

Ci sono tante piattaforme utili per ospitare un webinar. Molte offrono un servizio limitato a costo zero da implementare dopo il pagamento del canone premium.

Sono delle piattaforme ottime soprattutto se vuoi lavorare a pagamento (nella maggior parte dei casi offrono anche la registrazione del webinar), ma per un prodotto gratuito puoi prendere in considerazione l’Hangout.

Hangouts

Il logo di Google Hangout

In primo luogo perché offre un’ottima qualità a un prezzo pari a zero, poi ti permette di creare delle chat con altre persone, di registrare il video su Youtube e di creare delle dirette da embeddare sul blog o da condividere sui social.

4. Lavora con una spalla

Ovvero fai in modo che ci sia qualcuno che ti affianchi nel lavoro social durante il webinar. Prima devi diffondere l’evento attraverso i canali che già conosci (Facebook, Google Plus, Twitter) magari investendo in pubblicità. Ma durante il webinar devi concentrarti sull’esposizione, e affidare il live tweettng ad altri.

hashtag

Cosa è il live tweeting? Una diretta Twitter che permette alle persone che ti seguono di cogliere gli aspetti fondamentali che stai esponendo. Nel live tweeting puoi pubblicare idee, concetti, espressioni ma anche immagini, screenshot delle slide, link utili che hai suggerito: ricordati però di scegliere un hashtag ufficiale da diffondere insieme ai tweet.

5. Riprendi le domande

Ti hanno fatto molte domande durante il webinar? Riproponile in un articolo del blog: pubblica i dubbi e le relative risposte, magari approfondite e accompagnate da link, immagini, approfondimenti. Questa è un’ottima occasione per creare contenuti e mostrare la qualità del lavoro svolto.

E tu hai già usato i webinar per migliorare il tuo brand?

Riccardo Esposito

Riccardo Esposito, blogger per MediaBuzz. Si occupa di scrittura online dal 2008: ha iniziato in agenzia e ora passa 14 ore al giorno davanti al monitor del suo iMac. Il suo blog personale: My Social Web

More Posts

Follow Me:
TwitterFacebookLinkedIn

Submit a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.