Trovare influencer su Twitter: 5 strumenti per la tua attività di outreach

Trovare influencer su Twitter: 5 strumenti per la tua attività di outreach

Trovare influencer su Twitter può essere lo scoglio da superare per iniziare la tua campagna. Su questo social network ci sono migliaia di utenti che potrebbero essere allineati al tuo intento, però non è facile individuarli. Hai uno scopo preciso, hai iniziato a fare influencer marketing per conquistare una nicchia, ma se le persone giuste si nascondono in una selva di tweet cosa fai?

Influencer Marketing con TwitterUsi gli strumenti necessari. Ce ne sono per fare blogger outreach, per organizzare i profili adatti alla tua attività editoriale, e per trovare influencer su Twitter. D’altro canto questa è la logica del lavoro da svolgere: non basta contare, non devi contattare persone con numeri esorbitanti sui social.

Questo è uno dei punti – tra l’altro manipolabile – per scegliere un influencer, poi devi considerare altri fattori. Tipo l’engagement, la capacità di creare discussioni, l’argomento affrontato. E la corrispondenza tra esigenze del cliente e presenza online dell’influencer.

Ho bisogno di link di qualità verso il mio blog? Creo un’infografica, faccio una ricerca degli influencer con blog e lavoro con le Digital PR per proporre questo contenuto. Il giorno dopo puoi aver bisogno di persone adatte a una campagna su YouTube, oppure su Instagram. E per trovare influencer su Twitter cosa devo usare? Ecco 5 tool che devi usare sempre.

Ricerca di Twitter: la base

Il primo tool che devi usare per trovare influencer su Twitter è il motore di ricerca interno, un tool per analizzare in profondità il mondo che devi ascoltare. Perché questa è la logica da seguire. Prima di affrontare il lavoro di influencer outreach devi appoggiare l’orecchio al suolo e capire cosa dicono, cosa vogliono, come si esprimono le persone.

Il motore di ricerca interno è un ottimo tool, almeno per la prima parte del lavoro, perché offre diversi operatori per raffinare i risultati. Cosa significa questo? Prova a fare una ricerca, ottieni una serie di informazioni grezze. Il motore raggruppa tutto quello che trova. Ora vai nella ricerca avanzata e inizia a filtrare, suggerisci comandi precisi alla search di Twitter.

Trovare influencer su Twitter

Vedi quanti campi puoi ottimizzare? Puoi impostare l’aspetto geografico, quindi filtrare i tweet inviati in una determinata zona, avere una definizione del sentiment (piuttosto generica) e selezionare solo i tweet positivi. O che magari contengono determinate parole. Le combinazioni sono differenti, ma per avere una prima idea del settore la ricerca di Twitter è perfetta.

Da leggere: come usare Twitter per fare Digital PR

Puoi fare molto con Mention

Mention è un ottimo strumento per trovare influencer su Twitter. Il motivo è semplice: quest’applicazione ti permette di tracciare le pubblicazioni di una keyword sulle pagine web e sui social senza restrizioni di privacy. Vuoi seguire tutti gli aggiornamenti che contengono la parola “SEO”? Mention lo fa. Ed è molto efficace per il social network che sto affrontando.

Come funziona? Tutto molto semplice: inserisco la keyword che mi interessa (ad esempio content marketing) e aspetto 24 ore. Ogni giorno Mention mi manda un report con tutti gli aggiornamenti che hanno usato nel testo quella combinazione. Ecco perché conviene scegliere con attenzione la parola: se è molto comune rischi di ritrovarti sepolto dagli aggiornamenti.

influencer twitter

Grazie agli strumenti di Mention puoi archiviare, ricondividere, copiare e segnare sul tuo foglio di calcolo i nomi che ti interessano. Inoltre la valutazione del profilo ti indica, attraverso una scala da uno a cento, il suo valore rispetto alla tua attività di influencer outreach.

Followerwonk, sempre utile

Followerwonk un ottimo strumento per trovare influencer su Twitter perché estrapola dati interessanti da un account. Purtroppo Moz ha preso decisioni particolari rispetto al suo business model e questo tool non è più al centro delle sue attenzioni. Molte funzioni sono a pagamento, in ogni caso Followerwonk resta un’ottima strada per conoscere meglio un account Twitter e i suoi follower.

Una delle indicazioni più interessanti? La Social Authority dei follower. Puoi inserire l’account Twitter che ti interessa e ottenere quello che Moz definisce come la misura dell’engagement e dell’influenza su Twitter. Come si legge? “It ranges from 1 to 100, where higher scores indicate a person with greater influential activity”.

BuzzSumo, una forza per le Digital PR

Il tool più efficace per individuare gli influencer in un determinato settore, secondo me, è BuzzSumo. Il motivo è semplice: tutte le informazioni che ti servono si trovano grazie a una finestra che classifica i diversi profili rintracciati dal motore. Il filtro è potente e i risultati sono precisi.

BuzzSumo lavora così: tu metti un URL o una parola chiave nel form e lui trova ciò che ti interessa. Ovvero le persone che hanno condiviso quel determinato indirizzo o l’argomento legato alla keyword. E ti dà la possibilità di includere/escludere determinati profili.

Trovare influencer su Twitter

Prova a prendere un indirizzo, incolla l’URL nella barra di ricerca: ecco i dati pubblici di condivisione. Stesso discorso per quanto riguarda la query: ci sarà una classifica dei profili che comprende influencer, blogger, giornalisti e aziende. Un bel lavoro che non viene offerto a costo zero: BuzzSumo è un tool a pagamento e offre poche risorse gratuite.

Trovare influencer su Twitter con Google

Google è un ottimo strumento per trovare influencer su Twitter. Come? Attraverso una classica azione di blogger outreach. Molti blogger, infatti, gestiscono account Twitter legati a un determinato argomento e che potrebbero essere interessanti per la tua azione.

Mountain View è un grande archivio, e puoi usare diversi strumenti gratuiti per raggiungere i tuoi obiettivi. In primo luogo devi sfruttare ricerca con i suoi operatori, poi ci sono le correlate di Google Suggest che puoi implementare con Ubersuggest. Google Trend ti dà altre indicazioni sulle ricerche delle persone e sulle possibili fonti da interrogare.

Insieme agli strumenti messi a disposizione da Google trovi tool a pagamento come Semrush, Majestic SEO e Seozoom per analizzare le query e trovare nuovi blogger. Non dimenticare, il profilo link di un sito può essere una fonte inesauribile di nomi da inserire nel foglio Excel. Vuoi questo risultato? Usa Ahrefs, uno dei migliori tool in circolazione per studiare i backlink di un sito.

Per approfondire: quali sono gli strumenti di Google per fare blogger outreach

Twitter Influencer Tool: la tua esperienza

Quali sono i tool che usi tutti i giorni per fare outreach? Come trovare gli influencer su Twitter? Basta avere gli strumenti a disposizione? No, io credo che la prima utility da avere nella cassetta degli attrezzi è il cervello. Condito da una buona esperienza sul campo.

Questo binomio ti può aiutare a contestualizzare i dati recuperati da quel motore o da quell’altra suite, senza riflessione ponderata puoi solo riempire le caselle del foglio di calcolo. Sei d’accordo? Vuoi aggiungere qualche tool alla lista?

Riccardo Esposito

Riccardo Esposito, blogger per MediaBuzz. Si occupa di scrittura online dal 2008: ha iniziato in agenzia e ora passa 14 ore al giorno davanti al monitor del suo iMac. Il suo blog personale: My Social Web

More Posts

Follow Me:
TwitterFacebookLinkedInGoogle Plus

Submit a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *