Giornalismo e semplicità essenziale: intervista a Gloria Vanni

Giornalismo e semplicità essenziale: intervista a Gloria Vanni

Il web journalism ha un’unica faccia? No. Così come accade per il content marketing e la SEO, anche l’evoluzione del giornalismo cartaceo presenta volti e ideologie diverse. Più che di ideologie, voglio parlare di approcci più o meno sostenibili, più o meno capaci di adattarsi alle caratteristiche umane. Ed ecco che ci sono casi in cui una parola si associa a un professionista, a una persona che da sempre lavora in un determinato settore. E con un’etica precisa. Quando si parla di sostenibilità e di giornalismo online il pensiero va subito a Gloria Vanni. Conosciamola meglio. Chi sei e di cosa ti occupi? Ciao, sono Gloria Vanni, giornalista professionista nel secolo scorso, blogger nel terzo millennio, inviato di vita fino all’ultimo sorriso. Sono una baby boomer nata nel 1957, appassionata di comunicazione e scrittura, giornalista di viaggi ed enogastronomia fino al 2008. Anno in cui l’editore chiude il giornale dove ero caporedattore con funzioni di direttore e l’azienda dove lavoro da oltre 12 anni, non avendo altro da offrirmi, mi licenzia. Mi avvicino a Internet per amore della scrittura. Inizio a studiare e continuo perché il web è luogo e strumento con enormi potenzialità. Possibilità che mi affascinano e uso quando creo, progetto, comunico per me e per altri. Strumenti che diffondo anche in corsi di formazione digitale e in progetti sociali dedicati al noi, dove l’online si mescola all’offline. Racconta ai lettori come hai iniziato Sono e sarò sempre una giornalista (atipica). Oggi sto esplorando il mondo giornalistico come divulgatrice digitale. Parliamo del terzo millennio e della mia esperienza digitale? Ho iniziato a collaborare come freelance con progetti...
Webwriting, strategia e buoni contenuti: intervista a Cristiana Tumedei

Webwriting, strategia e buoni contenuti: intervista a Cristiana Tumedei

Senza contenuti non si va avanti nel mondo del web. Lo sai bene, conosci il valore di questa attività. E sai bene quanto sia utile per un blog, per un sito web e per una strategia di social media marketing avere contenuti degni di tale nome. Sai qual è la soluzione? Lavorare con professionisti capaci […]

Senza contenuti non si va avanti nel mondo del web. Lo sai bene, conosci il valore di questa attività. E sai bene quanto sia utile per un blog, per un sito web e per una strategia di social media marketing avere contenuti degni di tale nome. Sai qual è la soluzione? Lavorare con professionisti capaci di scrivere per il web. Esatto, sto parlando di webwriter in grado di organizzare, pianificare e limare le parole intorno alle esigenze del pubblico. Oggi la nostra attenzione è tutta per Cristiana Tumedei, digital strategist, copy e blogger. Ciao! Iniziamo dalle presentazioni: chi sei e di cosa ti occupi? Ciao! Sono Cristiana Tumedei. In rete mi trovi come @cristumedei. Di cosa mi occupo? Non sai quanto vorrei potertelo dire usando una sola parola! Va beh, dai, ci provo. Sono una strategist, una consulente di comunicazione e marketing. In sostanza, do una mano a chi ha tanto da dire ma non sa come fare. Sia fuori, che dentro la rete. Racconta ai lettori come hai iniziato. A un passo dalla laurea in Scienze Politiche – indirizzo Scienze Internazionali e Diplomatiche – decisi che era arrivato il momento di dar forma alle mie passioni. Così, iniziai a collaborare con alcune Agenzie di Comunicazione. Mi sono subito ritrovata fra comunicati stampa, attività di copywriting, pianificazione. E non solo. Mi sono anche messa alla prova come account. La passione per il web è arrivata in un secondo momento. Sì, sono una persona sospesa tra analogico e digitale. Forse è per questo che – ogni tanto – sento l’esigenza di staccare. Meglio lavorare come un lupo solitario o in team? Lavorare...