Digital marketing e fatturato: quale rapporto per le PMI?

Digital marketing e fatturato: quale rapporto per le PMI?

Il social marketing spinge i ricavi delle imprese: questo è il titolo che leggo su Il Sole 24 Ore. Strano leggere notizie del genere su un quotidiano nazionale. Un po’ perché sei convinto che i media tradizionali siano legati a poteri forti, un po’ perché hai perso fiducia nell’informazione tradizionale. E credi che la “verità” sia solo quella che circola all’interno del tuo gruppo di contatti. Tra i tuoi colleghi e gli addetti ai lavori. Ecco, lavorare nel web marketing era un po’ come essere parte di una cerchia di incompresi. Le aziende preferiscono ancora la pubblicità classica, il volantino, lo spot radiofonico. A volte abbiamo la tendenza a piangerci addosso, lo noto. Ma questo articolo de Il Sole 24 Ore cambia le carte in tavola, almeno dal mio punto di vista. Perché lo studio di Co.Mark, azienda bergamasca di consulenza professionale, ha puntato ai dati concreti: è riuscita a mettere in relazione quote di fatturato e politiche commerciali delle PMI. Il quadro che è emerso da questa ricerca è interessante. Quali sono le strategie che hanno maggior successo? Il primo dato della ricerca è questo: il digitale contribuisce ad aumentare il fatturato delle aziende. Le percentuali legate ai metodi classici sono minime: passaparola e partecipazione alle fiere hanno un effetto minimo sul fatturato delle aziende, rispettivamente 3% e 4,5%. Mentre le attività digitali si legano a grandi numeri: l’email marketing e l’attività di social media marketing possono contribuire fino a più del 30% dei ricavi. Il punto di partenza è sempre il sito web. Molte aziende però si fermano a questo, si fermano alla presenza di una vetrina online. Vogliono spendere poco ed essere...