Enrico Flaccovio, editoria con il “Web In Testa”

Enrico Flaccovio, editoria con il “Web In Testa”

Ci sono settori che hanno accusato con forza l’arrivo – e l’accelerazione – del web 2.0. Uno di questi è l’editoria. Le case editrici fanno una gran fatica a resistere, i colossi online fagocitano tutto e per i piccoli la vita è dura. Veramente dura. Oppure no. Dipende tutto dalla tua abilità, dal tuo essere parte del cambiamento. Questa è la differenza: non contro il cambiamento. Puoi sconfiggere il mare? Puoi importi sulla sua forza? No. Stessa cosa vale in questo caso: i mutamenti dettati dall’evolversi  (spesso sconclusionato e incomprensibile) della rete non possono essere combattuti. Ma devono essere assecondati. Proprio come ha fatto Enrico Flaccovio, mente e anima della collana Web In Testa. Chi sei e di cosa ti occupi? Enrico Flaccovio, 34 anni, produco libri tecnico-scientifici in Dario Flaccovio Editore. Ma non l’avevo previsto. Nel 2001 mi sono diplomato allo IED di Milano come audio-video producer. Ho fatto mille lavori. Il più divertente è stato portare tramezzini e wrap con un motorino nei mega-uffici del centro di Milano. Pranzi a domicilio. Ho visitato postproduzioni di videogame, i lussuosi corridoi di Chanel, agenzie di modelle in cui ho perso gli occhi diverse volte, studi fotografici, atelier di stilisti. Iniziava a piovere alle 11, appena montavo sul motorino, e finiva alle 16 quando lo posavo. Questo ha forgiato la mia resistenza all’acqua e il mio essere incredibilmente stoico. Un anno molto formativo, perché mi sono imbattuto nella logistica e l’ho saputa domare, e anno fondamentale, perché uno degli ultimi pranzi lo portai farcito di curriculum in una casa di produzione pubblicitaria in cui poi ho lavorato come montatore video per molti...