Strumenti per fare digital storytelling: 7 tool che devi usare subito

Strumenti per fare digital storytelling: 7 tool che devi usare subito
[Total: 1 Average: 5]

Gli strumenti per fare  marketing e digital storytelling sono indispensabili per lavorare al meglio in questo settore. Sai bene che devi offrire un buon contenuto, e non basta rientrare nella norma: devi essere speciale. Il motivo? Semplice, la concorrenza è sempre all’avanguardia e il pubblico cerca risorse utili.

Risorse per soddisfare esigenze precise, ma non solo informative. Non basta dare la risposta alla domanda, il content marketing può e deve andare oltre. Perché le decisioni necessarie per la tua azienda (o per la tua attività professionale) prendono strade diverse, non per forza legate alla razionalità. A volte sono le emozioni a fare la differenza.

Come si veicolano? Come si influenzano? Perché i valori sono così importanti all’interno di una narrazione aziendale? Guarda tutti gli esempi di corporate storytelling: in ogni caso il prodotto quasi scompare di fronte alla necessità del brand di raggiungere un piano differente rispetto al trasferire dati. Non devi dire quali sono le funzioni del nuovo telefonino, meglio mostrare come creare qualcosa di eccezionale.

Vuoi questo risultato? Gli strumenti per fare digital storytelling possono fare la differenza, ecco perché in questo articolo voglio elencare i tool più interessanti per forgiare un messaggio unico da proporre per la tua narrazione. E per catturare l’attenzione del pubblico che vuoi raggiungere.

Digital storytelling tool: servono veramente?

Certo, sono indispensabili in tutti i casi. A prescindere dalla strada da seguire per comunicare i tuoi valori. Ma sono insufficienti se alla base non c’è un’attenta pianificazione delle esigenze, degli obiettivi, dei parametri da seguire per ottenere buoni risultati. Avere una collezione di strumenti utili può essere insufficiente se non hai lavorato con un’agenzia specializzata nel lavoro di storytelling.

Un punto che spesso passa inosservato. Prima di iniziare a pianificare il tuo storytelling, devi prendere in considerazione gli elementi utili per monitorare il lavoro svolto. Ancora una volta i tool per delineare i contenuti possono diventare semplice decorazione, strategia e pianificazione vengono sempre prima.

Issuu, pubblicare documenti online

Io credo che Issuu sia uno dei migliori tool per fare digital storytelling. Per organizzare i propri contenuti attraverso un tool per sfogliare pagine come faresti con una rivista cartacea. O con un libro. Con Issuu puoi raccontare la tua storia (o le tue storie) attraverso il formato che preferisci.

Il grande errore è questo: vedere Issuu come un semplice modo per caricare PDF ed embeddarli nel proprio sito web. Certo, è possibile ma puoi fare molto di più. Puoi raccontare la tua idea attraverso una serie di attività editoriali che vanno dal magazine all’ebook, fino alle presentazioni e ai fumetti. Tutto ciò che è stato scritto e messo su un foglio di carta può essere distribuito e sfogliato qui, come mostra il video.

Da leggere: i migliori esempi di storytelling aziendale

Storybird, narrazioni digitali

Voglio continuare questa lista con un tool spettacolare per intavolare delle storie digitali partendo da immagini e testo. Storybird permette di confezionare dei documenti organizzando raffigurazioni, creatività, contenuti personali. Può essere utilizzato dai genitori insieme ai propri figli, da professori per i lavori in aula e da chi lavora con parole e immagini. Puoi trovare questo strumento qui: storybird.com.

Curioso di vedere esempi del nostro lavoro? Campagne di Data Storytelling.

ACMI Storyboard Generator

Ecco un tool per creare storyboard online. Questo è uno dei passaggi più complessi e articolati per raccontare una storia. Anzi, per progettare una narrazione digitale. Se vai sul sito web generator.acmi.net.au/storyboard puoi scegliere lo script e iniziare a costruire la storia. Senza improvvisare, pianificando passo per passo. L’aspetto più interessante di questo tool? Ti registri e hai la possibilità di aggiungere immagini, video e audio.

Video online con Muvizu

Questo è uno dei punti interessanti del percorso dedicato agli strumenti per fare digital storytelling: esiste una soluzione per pubblicare video online? La verità è semplice, se vuoi un prodotto di qualità devi rivolgerti a un professionista. Con uno storyboard preciso. E con un piano editoriale per identificare un video utile per il tuo obiettivo. In alternativa c’è Mivizu.

L’applicazione che trovi all’indirizzo www.muvizu.com puoi ideare contenuti e animazioni video grazie a strumenti che ti permettono di inserire figure umane stilizzate in una serie diversa di contesti. Puoi fare molto con questa risorsa, considerando sempre che per produrre contenuti video spesso non basta avere un’applicazione gratuita.

Storyboardthat, la tua storia online

Un altro strumento gratis per ideare uno storyboard online. Ovvero uno schema chiaro per comunicare ai tecnici che si occuperanno del video, del testo e delle immagini la sequenza delle scene. Sai bene che c’è un ordine chiaro per ottenere il risultato, per questo devi pianificare il lavoro. In che modo? Su www.storyboardthat.com trovi una piattaforma per definire la traccia da consegnare.

La tua storia su podcast con Spreaker

Uno dei migliori podcast hosting in circolazione. Su www.spreaker.com puoi archiviare le tue storie, i tuoi racconti, le tue narrazioni. E puoi realizzare degli album, delle raccolte divise in episodi da distribuire nel miglior modo possibile. Attraverso social network, come embedded, distribuendo il file attraverso piattaforme come YouTube e iTunes. Mai sottovalutare il potere del file audio da scaricare e ascoltare.

Il visual è tutto su Canva

Se il contenuto testuale può essere distribuito attraverso Issuu e quello video trova un valido supporto in applicazioni come Muvizu, senza dimenticare l’appena citato Spreaker, cosa possiamo fare con il visual? E con le immagini? La soluzione è semplice: devi usare Canva. Puoi prendere in considerazione la creazione di contenuti grazie al contributo di grafici professionisti? Sicuro, ma con questo tool puoi fare tutto.

Infografiche, ebook, grafiche per qualsiasi tipo di social, documenti testuali e digitali: Canva ti permette di lavorare in ogni direzione. La presenza di risorse per portare in forma grafica le percentuali ti consente di lavorare anche nel campo del data storytelling. E la possibilità di aggiungere pagine al singolo lavoro è un punto in più per immaginare sequenze di immagini e storyboard.

Per approfondire: 5 consigli per iniziare a fare storytelling

Strumenti per fare digital storytelling: la tua lista

Questa è la mia soluzione per chi lavora nel campo del digital storytelling. Non voglio andare oltre, la vastità delle risorse online spesso confonde. Non risolve il problema. Qui invece hai tutto quello che ti serve per lavorare con immagini, testo e video. Ora la mia domanda è questa: quali sono gli strumenti per fare digital storytelling che usi ogni giorno? Hai qualche preferenza? Lascia la tua opinione nei commenti.

Riccardo Esposito

Riccardo Esposito, blogger per MediaBuzz. Si occupa di scrittura online dal 2008: ha iniziato in agenzia e ora passa 14 ore al giorno davanti al monitor del suo iMac. Il suo blog personale: My Social Web

More Posts

Follow Me:
TwitterFacebookLinkedIn

Submit a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *