Social Media Strategy: 5 punti fondamentali

Social Media Strategy: 5 punti fondamentali
[Total: 0 Average: 0]

Hai un’azienda, una partita IVA da far fruttare. E hai bisogno di un’attività online per promuovere i tuoi beni e servizi. Detto in altre parole, hai bisogno di una social media strategy. Vale a dire una strategia adeguata alle tue esigenze che usi gli strumenti social per raggiungere risultati specifici.

Sembra facile, vero? In realtà la social media strategy è solo l’ingranaggio di un progetto promozionale più ampio, ma al tempo stesso deve prendere in considerazione un universo articolato, ricco di sfumature. E dagli esiti incerti. Il motivo principale di tutto questo? L’interazione con il pubblico.

Questa è la grande rivoluzione dei social media: i canali unidirezionali sono il passato, il flusso comunicativo non ha solo una fonte e un destinatario sconosciuto, ma oggi è anche il pubblico a creare contenuti. Oggi è il pubblico a interagire con i brand e a creare i presupposti per il successo o l’insuccesso di una campagna.

Ecco perché nel grande mare dei social media – un mare fatto di social basati sulle immagini, altri sui video, altri ancora su una convivenza generale dei diversi canali – devi strutturare la tua attività in modo analitico. Senza mai perdere di vista la creatività e l’improvvisazione, ma prendendo come riferimento cinque punti che ti indicheranno il cammino in qualsiasi occasione.

1. Individua i tuoi obiettivi

Sai qual è il primo, grande, errore di chi inizia a lavorare con i social? Ignorare i propri obiettivi. Arriva su Facebook perché ci sono tutti, perché è giusto che sia così. Poi apre un account Twitter perché ne parlano tutti e poi c’è il profilo Google Plus che è diventato importante. O almeno così dicono.

E pinterest? E Instagram? Perché non puntare anche su Youtube? Ci sono decine di soluzioni utili, ma in una social media strategy devi individuare gli obiettivi. E scegliere i canali da sviluppare in base ai punti da raggiungere. Inutile procedere alla cieca, inutile scegliere i canali social solo in base a un interesse soggettivo. Hai delle risorse, hai degli obiettivi, hai dei canali da sfruttare.

Intervista: obiettivo social. la parola a Veronica Gentili.

2. Ascolta

Conosci la tua impresa, conosci i tuoi obiettivi. Ora devi analizzare il tuo pubblico, devi scoprire cosa dicono di te e come si inseriscono nelle conversazioni che riguardano la tua professione. Molte attività nascono con un unico obiettivo: spingere contenuti, pubblicare la voce aziendale senza pensare all’universo del pubblico.

Prima di iniziare a pubblicare, a creare contenuti, un’azienda che sta lavorando sulla social media strategy deve cogliere opinioni, consigli, critiche. Deve identificare target e concorrenti, poi deve usare tutti gli strumenti necessari – tipo Hootsuite, Mention, Tweetdeck –  per ascoltare.

3. Sviluppa i contenuti

Sei nella fase operativa, stai strutturando i tuoi contenuti: stai pubblicando articoli, post, aggiornamenti, tweet. Il tutto articolato in testo, immagini, video. Non per forza in quest’ordine e non per forza tutti insieme. Nella tua attività di social media strategy c’è un’ampia parte dedicata al calendario editoriale, e un’altra che prevede la messa in pratica del calendario.

Questo significa che non devi solo pubblicare. Devi anche gestire e ottimizzare l’attività che va oltre la pubblicazione. In primo luogo devi occuparti dei commenti. Vale a dire le famose interazioni, soprattutto se riguardano il customer care. Un cliente che ha bisogno del tuo aiuto è oro per il tuo brand. Ma può diventare un problema se lo ignori.

4. Analizza i risultati

Attenzione, non solo osserva i risultati. Attraverso i vari strumenti di Analytics puoi ottenere i dati legati alla tua attività. Puoi avere tutte le risposte che cerchi, ma devi sempre avere ben presente quello che stai facendo: stai osservando dati oggettivi.

I numeri non sbagliano mai, ma possono “parlare” solo se vengono interpretati e contestualizzati con un determinato progetto. Prendi come esempio l’attività di blogging: il numero che conquista subito l’attenzione? Le visite. Tutti vogliono aumentare le visite. E allora investi denaro e tempo per aumentare i click. Sei sicuro che sia questo il numero da implementare? Non è meglio puntare sulle conversioni?

Per approfondire: ecco perché devi investire sull’inbound marketing.

5. Ottimizza

Ok, nessuno è perfetto. Non puoi pretendere di ottenere subito grandi risultati. E non puoi neanche avere i grandi numeri dal primo mese. Quello che devi fare, però, è semplice: devi aggiustare il tiro. Ovvero devi fare in modo che gli errori diventino risorse per migliorare la tua attività. L’analisi serve proprio a questo: a individuare i punti deboli che devono essere migliorati nel tempo. Altrimenti a cosa serve il tracking? A cosa serve l’analisi dei dati? Solo a pavoneggiarsi con i superiori?

Social Media Strategy: la tua opinione

Sai cosa vuol dire lavorare su una social media strategy? Io ho la mia opinione: mescolare i punti che ho elencato mantenendo equilibri e contrappesi, aggiustando sempre il tiro e cercando di guardare sempre in faccia l’utente. Il tuo target. La persona che vuoi raggiungere. Mai pensare solo ai propri interessi, al proprio tornaconto: i social tengono fede al proprio nome, hanno un obiettivo chiaro. Vale a dire creare interazione tra le persone.

Questo è uno dei grandi obiettivi che devi portare avanti per ottenere buoni risultati dalla tua social media strategy. Non solo. Ci sono altri aspetti decisivi oltre all’engagement: puoi lavorare sul brand, sulla lead generation, sul customer care. Tu, ad esempio, come stai spingendo la tua social media strategy? Come la stai organizzando o su quali aspetti hai puntato? Racconta la tua opinione nei commenti.

Riccardo Esposito

Riccardo Esposito, blogger per MediaBuzz. Si occupa di scrittura online dal 2008: ha iniziato in agenzia e ora passa 14 ore al giorno davanti al monitor del suo iMac. Il suo blog personale: My Social Web

More Posts

Follow Me:
TwitterFacebookLinkedIn

Submit a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *