[Infografica] Quanto costa un sito web?

[Infografica] Quanto costa un sito web?
[Total: 3 Average: 2.7]

Ecco una domanda che può impegnare una vita: quanto costa un sito web? Impossibile dare una risposta definitiva, il prezzo di un prodotto del genere può variare dalle poche migliaia di euro ai veri e propri capitali da investire. In realtà tutto dipende da cosa pretendi, da cosa vuoi fare.

Perché un sito internet è collegato agli obiettivi. Vuoi una vetrina per mostrare alle persone che cercano il tuo nome e cognome una semplice landing page? Devi affrontare un prezzo, che è diverso se invece vuoi un blog per lavorare sull’inbound marketing. Tutto questo cambia se ti serve un e-commerce per vendere i tuoi prodotti o servizi. Poi devi pubblicizzare ciò che hai creato.

Trovare una risposta alla domanda più menzionata dagli imprenditori che si affacciano online non è semplice. Però c’è da dire questo: ci sono delle voci comuni nella maggior parte dei lavori che possono aiutare a ottenere una linea di massima. Non parlo di un prezzo fisso ma di un’idea per valutare.

Qui non trovi prezzi precisi (non esistono) ma riferimenti. Quali sono i punti in questione? Li ho trovati in questa infografica di Aziende Italia che riassume con le spese di base necessarie per lavorare nella giusta direzione. Quindi, quando costa un sito web? Scopriamolo insieme.

Quanto costa un dominio per il sito

Il primo costo da sostenere riguarda il punto di partenza, il passaggio più importante: devi comprare il dominio. Ovvero l’indirizzo che permette alle persone di raggiungere il tuo lavoro. C’è una grande riflessione intorno al nome dominio perché racchiude elementi tecnici e passaggi legati al brand.

La presenza di keyword legate al tuo business può essere un fattore importante per Google (però bisogna fare attenzione con gli exact match domain), al tempo stesso comunica al pubblico qual è il topic del sito web. Qui le possibilità sono due: o compri un dominio nuovo o uno già esistente. Nel primo caso la spesa ruota intorno ai 15 euro l’anno, nel secondo le quotazioni possono raggiungere cifre astronomiche. Quanto pagheresti, ad esempio, per business.it?

Compra il miglior web hosting

Dopo il dominio, l’hosting è una delle spese fisse. Quanto costa fare un sito internet? Dipende, però il canone del server e della sua gestione deve essere incluso. Senza un hosting di qualità il tuo sito web non funziona, è impossibile ragionare al netto di questo investimento. Che può essere diviso in:

  1. Hosting condiviso (almeno 2 Euro al mese)
  2. Virtual Private Server (almeno 10 Euro al mese)
  3. Server Dedicato (almeno 100 Euro al mese)

Le spese dipendono dal tipo di tecnologia e dai servizi offerti. Ma devono essere sempre relative alle esigenze: se devi aprire un blog basta un hosting condiviso, se vuoi pubblicare un e-commerce con migliaia di schede (e determinate esigenze in termini di sicurezza) hai bisogno di un server dedicato. Vale a dire una macchina riservata al tuo shop online. Solo così puoi avere la sicurezza e le risorse necessarie.

Design ed estetica del progetto

Hai comprato la base, ovvero hosting e dominio. Ora per capire quanto costa un sito web devi andare oltre. Il CMS è gratuito, ma il design no. Quindi devi capire come procedere. Se applichi un template gratuito e riesci a caricare WordPress sul server in autonomia puoi essere già online a costo zero. Ma non è il massimo, quindi hai bisogno di qualcosa in più. Ecco le possibilità:

  1. Acquisto di un template professionale
  2. Personalizzazione del tema predefinito

Qui è difficile dare una stima dei prezzi. Un template professionale può costare da 50 a 100 Euro, ma se vuoi dare la tua impronta al sito web e renderlo unico devi permettere a un web designer di modificarlo. Qui i costi dipendono dall’entità del lavoro da svolgere. E dal nome del professionista al quale ti affidi. Diciamo che i lavori partono da 500 euro per arrivare alle migliaia di euro.

Ultimo punto: il materiale grafico. Dove lo trovi? Ci sono tanti siti web che offrono immagini gratis in CC0 che puoi utilizzare come preferisci. Ma se tutto questo non basta devi acquistare stock di foto. Oppure devi pagare un fotografo con prezzi che possono arrivare a 100 Euro all’ora.

L’influenza dei testi nei costi sito web

Non è solo il design a influenzare i prezzi del sito web: i testi possono fare la differenza. Anzi, in molti casi sono il vero investimento. Se pensi al blog aziendale, ad esempio, sai già che la creazione di un calendario editoriale con i relativi articoli impegnerà gran parte del budget. Ma allora, quanto influiscono i testi nei costi per aprire un sito web? Dipende da diversi elementi:

  1. Numero di pagine.
  2. Argomento.
  3. Inserimento o meno nel CMS.
  4. Ottimizzazione SEO.

In realtà il primo punto può ingannare: molti credono che la quantità faccia abbassare i prezzi. Io ti mando più lavoro e tu abbassi i costi. In realtà non funziona così perché il web writer deve creare materialmente i testi: la scrittura non è un’attività scalabile, per questo il prezzo non può diminuire più di tanto.

Può esserci un’attenzione per un buon cliente, un contatto costante. Ma chi abbassa troppo i prezzi lesina sulla qualità. Il costo di tutto questo? Io credo che il prezzo di una pagina web media vari dai 20 ai 100 Euro. Senza dimenticare che le landing page prevedono un lavoro differente.

Prezzo di un sito internet: le funzionalità

Hai il dominio, hai l’hosting, il web designer ha creato una struttura e ha modificato il template. Ora il web writer ha consegnato i testi e ha inserito il tutto nelle pagine web. Basta questo? Dipende, ci sono costi importanti che dipendono dalle funzioni che vuoi dare al progetto. Qualche esempio?

  1. Devi creare delle landing page?
  2. Hai bisogno di un modulo contatto più articolato?
  3. Ti serve un forum o un’area privata?
  4. Il blog è indispensabile?
  5. Vuoi che il pubblico possa lasciare opinioni?

Qui diventa difficile fare una semplice stima dei prezzi. Un’integrazione come quella dell’e-commerce, ad esempio, può diventare impegnativa come poche altre cose sul web. Lo stesso vale per i portali che offrono aree riservate ai clienti. Come suggerisce l’infografica, qui passiamo dai 200 ai 10.000 Euro e oltre.

Quanto costa un sito internet?

Questa è la sintesi: puoi spendere dalle migliaia alle decine di migliaia di Euro. Non c’è un tetto massimo perché puoi avere qualsiasi cosa. Ciò che determina il prezzo di un sito web professionale è la pianificazione strategica: se ti serve un sito vetrina o un e-commerce si decide a tavolino. Non puoi improvvisare: se spendi poco o molto è un fattore insignificante di fronte a ciò che puoi ottenere.

Promuovere un sito web: l’ultimo step

Nei costi per creare un sito web devi inserire quelli legati alla promozione? Non direttamente, ma in ogni caso devi prendere in considerazione questo punto: inutile spendere tanto per creare un progetto che non puoi gestire. È come avere una Ferrari ma non i soldi per la benzina. Valuta che ci sono i costi per l’ottimizzazione SEO da sostenere, e quelli per la creazione dei contenuti.

Poi c’è il lavoro di social media marketing, quello di email marketing e l’attività di advertising. Tipo AdWords e Facebook ADS, inoltre il Native Advertising sfrutta il concetto di contenuto per raggiungere risultati difficili da ottenere in modo diverso.

Tutto questo senza dimenticare che il concetto di inbound marketing non  si limita al testo scritto. Per raggiungere l’obiettivo si possono usare attività di blogger outreach, digital PR e storytelling che consentono di ottenere risultati differenti ma rimanendo sempre in un’ottica di intercettare e non interrompere. Insomma, prima di spendere tanto per un sito web professionale assicurati di aver ben chiaro questo punto: il vero lavoro inizia quando il sito è online.

Curioso di vedere esempi del nostro lavoro? Campagne di Content Marketing.

Quanto costa un sito web professionale?

In questo articolo trovi i riferimenti per capire quanto costa realizzare un sito web capace di ottenere i risultati sperati. Questo vuol dire avere un prodotto professionale, che non sia una semplice spesa ma un investimento. E una volta realizzato devi continuare a lavorare.

Questo perché devi promuovere il sito e metterlo in massima evidenza, magari con un lavoro di content marketing o di blogging. Poi ci sono il social media e l’email marketing. Come consiglia la scuola della Gestalt è l’insieme che fa la differenza, non la semplice somma delle parti. Tu sei d’accordo? Cosa suggerisce la tua esperienza? Quanto costa fare un sito internet professionale? Lascia la tua idea nei commenti.

Riccardo Esposito

Riccardo Esposito, blogger per MediaBuzz. Si occupa di scrittura online dal 2008: ha iniziato in agenzia e ora passa 14 ore al giorno davanti al monitor del suo iMac. Il suo blog personale: My Social Web

More Posts

Follow Me:
TwitterFacebookLinkedIn

Submit a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *