MediaBuzz intervista Riccardo Scandellari

MediaBuzz intervista Riccardo Scandellari
[Total: 0 Average: 0]

Continuano le interviste di MediaBuzz per scoprire le nuove tendenze del settore social, digital PR, SEO e native advertising.

Abbiamo intervistato Francesca Borghi, che ha portato la sua esperienza nel mondo del marketing e della comunicazione, e abbiamo chiesto l’opinione a Cinzia Di Martino che si occupa di social e branding.

Ora lasciamo la parola a Riccardo Scandellari di NetPropaganda, professionista del settore tecnologie e tecniche della comunicazione iscritto all’albo dei giornalisti. Buona lettura!

Ciao! Iniziamo dalle presentazioni: chi sei e di cosa ti occupi?

Mi chiamo Riccardo Scandellari (www.skande.com). Mi occupo di indirizzare le aziende e le persone nelle comunicazioni digitali, cercando di trovare tutti i modi possibili per far sentire la loro voce nel caos informativo della rete.

Racconti ai lettori come hai iniziato?

Come molti che fanno questo mestiere sono partito facendo siti web per poi capire che un sito non serve a nulla senza la promozione e la cura dei contenuti.

Meglio lavorare come un lupo solitario o in team? Pro e cons?

Senza dubbio in team. Ormai questa professione è talmente articolata e costituita da una complessità tale di settori che una singola professionalità non riesce a essere efficace come un team di persone preparate.

Questo non significa che uno debba occuparsi esclusivamente di un settore: l’ideale è conoscerli tutti per poi diventare il numero uno in quello per cui è più portato.

Come inizia la tua giornata? E come continua?

Inizia sempre con il post per il mio blog personale, mezz’ora per preparare il contenuto e 15 minuti per la content curation dello stesso, poi tocca ai clienti: fino alle 19:00/20:00 mi dedico solo a loro.

Come, secondo te, sta evolvendo il settore nel quale operi?

Si sta evolvendo proprio nel modo che speravo: la persona è sempre più al centro di qualsiasi strategia di comunicazione sul web, tanto da riuscire ad erodere visibilità alle marche.

Se vogliono comunicare, quest’ultime dovranno spendere soldi in ADV oppure assumere personale che sappia creare contenuti efficienti.

SEO, PR, Copywriters, Social Media: come si integra la tua professione in una digital strategy?

Delle professionalità che hai citato penso di riuscire a farle tutte anche se non in maniera eccelsa. Ma conoscendole abbastanza bene  ho l’occhio strategico per poter indirizzare il cliente verso quello che più fa al caso suo.

Marketer prevedono che il 2014 sarà l’anno del ritorno del native advertising e branded content, Quali implicazioni?

Non ce la fanno, le aziende non riescono a fare lo scatto mentale. Se volete promuovere i vostri prodotti e servizi sul web, banner e pubblicità tradizionali non servono a nulla. Il futuro è tutto basato sull’onesta e la reputazione di chi promuove. Relativamente l’autenticità del web, giornalisti e blogger? Tutti sono sul mercato, dipende dal prezzo.

Il 2014 potrebbe essere l’anno in cui la gestione (budget) dei social media passerà dal Marketing Department a PR e Customer Service. Credi il passaggio di responsabilità possa tradursi in un uso più effettivo (maggior engagement and ROI) della presenza aziendale sui social media?

Tu dici? Non ci credo fino a che non lo vedo.

Quale è stato il progetto di maggior successo fino ad oggi? perché?

Per etica mia personale non cito i nomi delle aziende per cui lavoro. Posso dirti che negli ultimi tempi, per un paio di clienti, abbiamo consentito vendite che hanno coperto le spese della nostra attività di un anno in un solo mese.

Questi sono i casi più fortunati, normalmente i nostri clienti ce li portiamo dietro per mesi e anni costruendo la loro identità e vedendo progressioni più lente.

Solo in un caso abbiamo fatto cilecca e abbiamo restituito i soldi al cliente. Noi insegniamo alle aziende che la reputazione sarà la valuta dei prossimi decenni e se non siamo noi per primi a dimostrarlo non saremo credibili.

Danilo Polidori

Danilo Polidori, Online Media Manager e fondatore di MediaBuzz, inizia la sua giornata alle 6:00 am con una corsa di 50 minuti a Battersea Park durante la quale raccoglie idee ed energie per affrontare con positività la giornata. Crede con fermezza che lo sviluppo tecnologico e dell’economia digitale rappresenti l’occasione per internazionalizzare le eccellenze produttive del nostro paese e tornare grandi.

More PostsWebsite

Follow Me:
TwitterFacebookLinkedInPinterest

Trackbacks/Pingbacks

  1. Il segreto sta nella condivisione: la parola a Rudy Bandiera | MediaBuzz - […] lavori nel settore social lo conosci sicuramente. Socio di Netpropaganda insieme a Riccardo Scandellari, esperto di social media marketing…
  2. Web, Google Plus e passaporti digitali: intervista a Claudio Gagliardini | MediaBuzz - […] rubrica chiamata “eccellenze digitali”, una rubrica che ha già intervistato personaggi come Riccardo Scandellari, Rudy Bandiera e Salvatore Russo, non…
  3. Intervista a Dario Vignali, il “costruttore di sogni” del web | MediaBuzz - […] dedicato la propria vita al Web Marketing. Ci sono gli esperti di personal branding come Sestyle e Riccardo Scandellari,…

Submit a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.