Inbound Marketing: 7 plugin WordPress per migliorare il tuo blog

Inbound Marketing: 7 plugin WordPress per migliorare il tuo blog
[Total: 0 Average: 0]

Sei un’azienda? Un libero professionista? Un dipendente? Non importa. Uno dei punti che ho cercato di chiarire in tutti i modi possibili: oggi è indispensabile puntare sull’inbound marketing, su quell’insieme di strategie che ti permette di raggiungere le persone nel momento giusto. Quando hanno bisogno di te.

Il passaggio è chiaro. Dall’interruption marketing, dal marketing che interrompe con messaggi invasivi la fruizione dei contenuti, si passa alla necessità di diventare contenuto. Tu non pubblichi banner ma articoli, non infastidisci la navigazione ma diventi il contenuto da raggiungere. Attraverso l’inbound marketing punti le tue risorse sul content marketing – quindi articoli, infografiche branded content, storytelling, video, webinar – e ti fai trovare dalle persone giuste.

Persone che arrivano sul tuo blog come semplici visitatori e diventano lead, prospect, customer e ambassador. In pratica seguono un funnel, un percorso che inizia dal tuo blog. Un blog WordPress. Ecco perché oggi voglio elencare i migliori plugin per fare inbound marketing. E per trasformare il tuo blog in uno snodo decisivo per la tua attività.

1. WordPress SEO by Yoast

Il primo plugin che voglio inserire in questa lista forse lo conosci: WordPress SEO by Yoast. Un’estensione che permette di ottimizzare ogni aspetto del tuo blog. Ogni aspetto legato all’ottimizzazione per i motori di ricerca, chiaro. Puoi cambiare meta tag, puoi inserire la sitemap, puoi migliorare ogni pagina. Puoi anche deindicizzare alcune risorse con un click.

Perché è così importante questo plugin? Perché nella logica inbound marketing io devo farmi trovare da chi cerca determinate risorse. Quindi devo ottimizzare i miei contenuti, devo fare in modo che le persone mi trovino. Per fare questo devo lavorare con la SEO on page e off page. Il plugin di Yoast mi dà una buona mano per migliorare primo punto. Per il secondo, invece, hai bisogno di un professionista.

2. Manual Related Post

Molti blog alla fine del post inseriscono dei related post collegati con l’argomento dell’articolo. Nella maggior parte dei casi questi contenuti vengono scelti da un meccanismo standard: individua il topic del post attraverso determinate parole chiave, crea una similitudine e lo inserisce nella lista. Con Manual Related Post puoi scegliere tu i post da inserire in questa lista: in questo modo puoi favorire i link che vanno verso risorse utili al tuo business.

3. WordPress Landing Pages

Ok, la landing page è decisiva, è la risorsa indispensabile per trasformare il lettore in cliente. O per permettere di svolgere un’azione specifica. Posso ottenere contatti, posso consentire il download di una risorsa e nel frattempo raccogliere indirizzi email per la newsletter, posso vendere un prodotto o un servizio. Tutto con lo strumento landing page.

landing

Per ottenere queste pagine, ovviamente, devo imparare un’arte raffinata. Oppure devo affidare il lavoro a un professionista, a qualcuno che sappia sintetizzare SEO, design, copy e usabilità. Io sono sempre per la seconda opzione, ma se vuoi creare in proprio delle pagine di atterraggio puoi usare il plugin WordPress Landing Pages. Dare vita al tuo processo di inbound marketing non è mai stato così facile.

4. Hello Bar

Quante soluzioni hai provato per mettere in evidenza una determinata landing page? Hai messo banner ovunque, ma forse hai dimenticato che la Hello Bar ti permette di raggiungere una visibilità estrema. Questa risorsa consente di inserire un banner sulla parte alta del blog. In uno dei punti più visibili della pagina web. Ricorda che puoi tracciare l’efficacia dei diversi banner, e puoi anche inserire un forma per raccogliere email della newsletter.

5. Custom sidebar

Questo è un plugin che amo. Sai bene che attraverso i tuoi articoli puoi spingere il lettore verso delle risorse utili al tuo business, ad esempio verso le landing page. Il contenuto è utile, non è commerciale, ma lo vuoi usare per spingere senza fretta le persone verso le pagine che preferisci. Puoi usare i link interni (e in questo caso niente plugin, fai tutto in prima persona) o dei banner.

Il plugin Custom Sidebar ti permette di creare una sidebar personalizzata per ogni contenuto. Affronti il tema storytelling? Puoi sfornare una sidebar con i banner che portano alle landing page che ti interessano. Ti dedichi al Digital PR? Ecco un’altra sidebar ottimizzata per questo argomento. Semplice ed efficace, non credi?

6. Contact Form 7

Puoi pubblicare una landing page da zero, ma avrai sempre bisogno di un contact form capace di raccogliere i messaggi delle persone. Con questo storico plugin è semplice pubblicare un contact form. Inoltre ti permette di seguire tutti gli eventi utili per monitorare l’efficacia della pagina. Quando arriva l’email, infatti, viene indicato sempre il nome del contact form. Senza dimenticare che puoi anche impostare un evento su Google Analytics per tracciare le email inviate da una landing page.

7. WordPress Button Plugin

Hai creato una grande landing page? Perfetto, adesso devi lavorare su un aspetto decisivo: il bottone call to action. Questo elemento racchiude tutta la forza della tua offerta. Le persone devono cliccare su questo pulsante per acquistare, scaricare, iscriversi alla newsletter, diventare lead, chiedere ulteriori informazioni.

Wordpress Button Plugin

Quindi il call to action button ha un ruolo decisivo. Come ottenere dei buoni risultati? Semplice, puoi scaricare il WordPress Button Plugin, un’estensione che ti consente di ottenere tutti i pulsanti necessari al tuo blog. Hai diversi servizi, quindi hai più landing page. Con questo plugin puoi creare il pulsante adatto alle tue necessità. E ricorda che la call to action non deve essere un semplice imperativo: deve trasferire il valore dell’azione attraverso un copy persuasivo.

E tu quali plugin usi?

Impossibile racchiudere in un unico post tutti i plugin utili per lavorare sul concetto di inbound marketing. Molti dipendono da obiettivi specifici, altri li puoi suggerire grazie alla tua esperienza personale. Aiutami a completare questa lista: quali sono i plugin WordPress indispensabili per fare inbound marketing? Lascia la tua opinione nei commenti.

Riccardo Esposito

Riccardo Esposito, blogger per MediaBuzz. Si occupa di scrittura online dal 2008: ha iniziato in agenzia e ora passa 14 ore al giorno davanti al monitor del suo iMac. Il suo blog personale: My Social Web

More Posts

Follow Me:
TwitterFacebookLinkedIn

Submit a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *