Cosa significa creare una content strategy?

Cosa significa creare una content strategy?
[Total: 1 Average: 5]

L’errore è simile, non cambia mai: ogni soggetto (che sia azienda, freelance o libero professionista) confonde la creazione dei contenuti con l’attività di blogging. Devi creare contenuti? Inaugura un blog e inizia a scrivere: semplice.

In realtà non è così che funziona: già da qualche tempo (e dopo l’intervento di Valerio Notarfrancesco al Webreevolution il concetto è ancora più chiaro) creare una  content strategy non vuol dire solo pubblicare articoli nel blog aziendale.

Questo è sicuramente uno dei punti di forza perché con la creazione e la pubblicazione di post puoi dar forza alla tua presenza online con uno strumento (apparentemente) semplice e immediato. Ma questo non basta: creare una content strategy vuol dire abbracciare tutti i canali necessari per ottenere i risultati sperati. 

Però vuoi iniziare dal blog perché è un buon punto di partenza. Devi solo scrivere in fin dei conti, giusto? Sbagliato. La creazione di un blog che faccia parte di una content strategy è subordinata alla riflessione che fa da base all’intera azione: chi vuoi raggiungere?

Prima di pubblicare il primo articolo, infatti, devi conoscere i tuoi lettori. E li devi conoscere bene. Uno a uno. No, questo è un obiettivo assurdo ma il succo è questo: non puoi scrivere alla cieca, e più in generale non puoi creare una content strategy senza avere come riferimento un lettore ideale. 

Lettore ideale che, ben inteso, non esiste. Lo puoi immaginare prendendo come riferimento le informazioni che i potenziali utenti del tuo blog lasciano in rete: nei commenti dei blog di settore, nei forum, sui social (ma anche nelle statistiche). 

Quindi il primo step per creare una buona content strategy: ascoltare le esigenze del target, perché questo sarà il tuo punto di forza per raggiungere gli obiettivi. E qui entriamo nel secondo passaggio: perché stai creando contenuti? Perché lo fanno tutti? 

Risposta sbagliata. Prima di iniziare la tua avventura in una content strategy devi fare chiarezza, devi guardare nelle tue esigenze e (prima ancora) devi riflettere intorno al tuo brand: quali sono i valori? Cosa offri? Cosa vuoi comunicare con questi contenuti? 

strategia contenuti

Per creare contenuti di qualità devi conoscere il pubblico, ma prima ancora devi conoscere te stesso. Devi conoscere la tua azienda, i tuoi valori, la tua forza: perché sei differente? Perché un cliente dovrebbe scegliere te? Se riesci a portare questa risposta nei contenuti sei a buon punto.

Ma non ti puoi fermare. Una content strategy non si basa su un colpo secco. Non basta raggiungere un lettore e sperare che si trasformi in cliente. L’obiettivo della tua content strategy deve comprendere anche la fidelizzazione. Deve comprendere anche quei contenuti (quelle immagini, quei video e quei testi) che spingeranno il lettore a implorare “ancora, pubblica ancora”.

E magari a scegliere uno dei tanti strumenti a disposizione per rimanere in contatto. Quali sono questi strumenti? Il feed rss, la newsletter, i social.

Ricorda che una content strategy senza obiettivi è lettera morta, e questo vale anche quando viene contemplato solo il successo giornaliero. Creare contenuti è un lavoro da maratoneta, non da centometrista: non credi?

Fonte immagine

Riccardo Esposito

Riccardo Esposito, blogger per MediaBuzz. Si occupa di scrittura online dal 2008: ha iniziato in agenzia e ora passa 14 ore al giorno davanti al monitor del suo iMac. Il suo blog personale: My Social Web

More Posts

Follow Me:
TwitterFacebookLinkedIn

2 Comments

  1. Complimenti per l’articolo, un’approccio chiaro e dettagliato per chi si avvicina per la prima volta all’universo complesso della content strategy.

    Reply
    • Ciao, ti ringrazio.

      Reply

Trackbacks/Pingbacks

  1. Condividere e creare contenuti: intervista a Francesco Ambrosino | MediaBuzz - […] basato sulle tecniche che rispondono al nome di inbound marketing? Risposta ovvia: pianifichi una content strategy e lavori sull’apertura…
  2. I passaggi fondamentali per fare Digital PR | MediaBuzz - […] oggi è il brand a pubblicare l’articolo. Questo, ovviamente, vuol dire elevare la propria content strategy e lavorare sullo…

Submit a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.