Content Marketing e SEO: crea contenuti per migliorare il posizionamento

Content Marketing e SEO: crea contenuti per migliorare il posizionamento

Se gestisci un’attività sul web, che si tratti di un’azienda o di un tuo personale lavoro come singolo professionista, ci sono alcune nozioni con la quale devi fare i conti per avere un buon ritorno di immagine e (eventualmente) di guadagni. In tal senso, il concetto di Content Marketing diventa fondamentale per fare in modo che il tuo lavoro abbia una discreta visibilità sul web.

Dopo aver posto questa iniziale premessa, cerchiamo di addentrarci nel discorso cercando di settorializzare il tutto, in modo da dare un ordine preciso. Partiamo da una macro-categoria che ingloba il tutto.

Inbound Marketing, la strategia per attirare l’utente

Quando parliamo di inbound marketing facciamo riferimento a un cambiamento radicale nel modo di lavorare, una sorta di passo in avanti nel processo evolutivo del marketing reso possibile dall’enorme sviluppo di internet nel corso dell’ultimo decennio.

Se fino a qualche anno fa le aziende tentavano di attirare le persone pubblicando di continuo delle offerte, volantini pubblicitari, banner messi un po’ ovunque, con l’inbound marketing vengono nettamente scombinate le carte in tavola.

Non è più l’azienda ad andare a caccia del cliente, ma deve essere l’utente a trovarla attraverso un processo “naturale” che prevede la necessità della persona di soddisfare un bisogno che incontra la soluzione proposta dell’azienda.

L’azienda, attraverso la landing page, si pone nelle condizioni di essere scelta tra le possibili proposte che il mercato presenta per la soddisfazione di una determinato necessità.

Contenuti utili per accendere l’interesse: il ruolo del Content Marketing

All’interno di questa grande macro-categoria (come l’abbiamo definita in precedenza) rientrano una serie di branche ben precise. Una di queste è proprio il Content Marketing.

Il content marketing è l’attività strategica e programmatica di produzione di contenuti volti ad attirare l’attenzione e l’interesse degli utenti, cercando di spingerli a compiere una determinata azione.

La caratteristica fondamentale del content marketing è la capacità di attrarre traffico qualificato piuttosto che sparare nel mucchio.

Ma cosa s’intende per traffico qualificato?

Semplicemente, utenti che rientrano nel nostro target di riferimento, persone i cui interessi sono in linea con quelle che sono le proposte commerciali dell’azienda per cui stiamo lavorando.

Il segreto e la grande particolarità del content marketing sta proprio in questo, la creazione di contenuti che siano utili per gli utenti e che rispondano a determinate esigenze.

Punto di partenza necessario di questo tipo di attività è ovviamente una conoscenza perfetta non solo dei prodotti e/o servizi che l’azienda propone, ma soprattutto una profonda conoscenza del proprio target.

Bisogna conoscere eventuali bisogni, esigenze e difficoltà che questi utenti possono incontrare e sviluppare di rimando soluzioni che rispondano in maniera semplice ed efficace a queste difficoltà.

Con il passare del tempo, riuscendo a mantenere una costante media di pubblicazione tenendo fede al proprio calendario editoriale, il blog diventerà un punto di riferimento del tuo target. Diventare una fonte affidabile sul web porterà inevitabilmente ad una grande crescita della brand reputation dell’azienda.

Content Marketing e posizionamento SEO

Content Marketing e posizionamento SEO

 

Abbiamo parlato in precedenza di inbound marketing mettendo ben in evidenza una branca in paticolare. Un altro ramo del settore è rappresentato dalla SEO, ovvero l’ottimizzazione degli elementi di un sito web al fine di ottenere una migliore posizionamento sul motore di ricerca.
Come il content marketing risulta essere fondamentale per attirare l’attenzione e l’interesse degli utenti giusti, per trasformarli poi in clienti, allo stesso modo l’ottimizzazione SEO dei contenuti rappresenta un altro tassello di vitale importanza per l’attività di un’azienda.

Visto che gran parte delle ricerche effettuate dagli utenti per trovare risposte a determinati quesiti viene fatta su Google (per molte persone Google non è solo un sito ma è internet in senso assoluto), appare chiaro come sia fondamentale il riuscire a essere presenti nelle SERP del motore di ricerca, possibilmente nella prima pagina.

Essere ben posizionati su Google a seconda delle diverse query di ricerca inserite di volta in volta dagli utenti, a questo mira il processo di ottimizzazione di qualunque tipo di contenuto presente su un sito, dal testo alle immagini.

Se pensiamo al content marketing come un qualcosa di completamente diverso e “staccato” dall’attività SEO, allora siamo fuori strada.

I contenuti che andiamo a pubblicare giorno dopo giorno devono essere ottimizzati al meglio seguendo in maniera precisa quelle che sono le regole del SEO Copywriting, in modo tale che quando Google andrà a scansionare i contenuti li troverà degni di nota e quindi premiabili con un buon posizionamento nelle SERP.

Si possono fare diverse cose per fare in modo che i contenuti proposti trovino sempre maggiore visibilità e che vengano ritenuti da Big G utili e funzionali alle necessità degli utenti.

 

Vediamo di dare qualche consiglio in merito

  • Utilizzo delle parole chiave: quando scriviamo un testo con l’intento di ottimizzarlo al meglio in ottica SEO, dobbiamo tener ben presenti quali sono le parole chiave su cui vogliamo basare il nostro pezzo e inserirle nel nostro articolo. L’inserimento deve essere sufficiente ma non eccessivo, cercando di far quadrare il discorso e di rendere il pezzo di semplice lettura e soprattutto chiaro per quelle che sono le esigenze dell’utente.
  • Inserimento di link: altra tecnica molto utilizzata e importantissima ai fini di una buona indicizzazione è l’inserimento di link all’interno del pezzo che rimandino ad altri contenuti di approfondimento. L’obiettivo è cercare di creare un contenuto completo e ricco di riferimenti che possa dare tutte le informazioni agli utenti, che quindi rientri appieno anche nelle grazie di Google.
  • Ospitare firme autorevoli: un buon modo per ottenere maggiore visibilità è pubblicare talvolta dei contenuti scritti dai migliori specialisti del settore di riferimento. In tal modo, il blog ne gioverà in autorevolezza. La collaborazione editorial diventa quindi un’arma che può aiutarti non poco per migliorare il tuo posizionamento.
  • Il ruolo dei Social Media: abbiamo ripetuto più volte che i contenuti devono ottenere sempre maggiore visibilità e ottenere possibilmente menzioni da parte di specialisti del settore. Bene, in tal senso diventa fondamentale l’utilizzo dei social media. Condividere sui canali social i propri contenuti aumenterà di gran lunga la visibilità degli stessi, andando così a conquistare l’attenzione degli utenti giusti. Inoltre, una buona social media strategy porterà a una notevole crescita di popolarità del brand. Tutto questo concorre a migliorare sempre di più il posizionamento.
  • Le prestazioni del blog: una postilla finale per chiudere al meglio (si spera) il nostro discorso odierno riguarda non tanto i contenuti del tuo blog ma le sue prestazioni. Bisogna eccellere in ogni punto per ottenere un buon posizionamento in ottica SEO, altrimenti Google non ci considererà degni di comparire nei suoi primi risultati. Creazione di contenuti di qualità ma anche massima attenzione alle velocità di caricamento del sito. In tal senso, la scelta di un buon servizio hosting web diventa fondamentale.

Hosting web velocitá

I contenuti creati ogni giorno sul tuo sito/blog rappresentano l’esoscheletro su cui si poggia tutta la tua attività. Una buona attività di Content Marketing incide in maniera determinante sul posizionamento SEO, portandoti dritto in cima alle SERP di Google.

Vincenzo Abate

Blogger freelance nato e cresciuto a Cosenza. Laureato in Filosofia e autore di un romanzo e di un paio di raccolte di racconti, si occupa del blog del Provider Keliweb, azienda che fornisce servizi hosting, domini, server dedicati e vps. Scrive inoltre recensioni di cinema e letteratura sul sito cinefocus.it, e prossimamente lancerà sul web il suo blog personale bloggerfreelance.it.

More Posts

Follow Me:
LinkedIn

Submit a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *