6 video interattivi per raccontare il tuo brand

6 video interattivi per raccontare il tuo brand
[Total: 0 Average: 0]

Nell’ultimo articolo ho citato Foot Locker come esempio virtuoso di narrazione del brand che mette in primo piano l’utente, che comunica valori condivisi ma che permette a chi guarda il video di creare una propria storia.

6 video interattivi per raccontare il tuo brand

Il meccanismo è semplice: c’è un episodio base e delle evoluzioni della storia. Di solito l’utente viene messo davanti a una scelta (un bivio narrativo) e deve scegliere una delle opzioni per proseguire.

Per scegliere una delle opzioni il video viene collegato ad altri episodi attraverso delle note interne: basta un click per scegliere un filmato caricato su Youtube che ti permette di proseguire la storia in un modo o in un altro. Ovviamente i video che raccontano il continuo non sono pubblici, li puoi scoprire solo scegliendo.

Strategia vincente?

Puntare su Youtube in modo intelligente può dare buoni frutti. Le ricerche suggeriscono che Youtube vince la sfida contro Facebook riguardo ai visitatori (ma non quella dei membri attivi e degli iscritti) e una buona strategia può coinvolgere gli utenti nella narrazione del brand portandoli al centro dello storytelling.

Ecco perché molte aziende puntano sui video interattivi. Foot Locker è un ottimo esempio, ma non è l’unico. Ecco quelli che ho trovato sul web, quelli che hanno attirato ma mia attenzione e hanno raccontato il brand coinvolgento l’utente con creatività.

Hell Pizza

Per gli appassionati di Walking Dead questo è il massimo: un commesso di Hell Pizza deve consegnare il pranzo ma viene coinvolto in un’apocalisse zombie e deve risolvere vari problemi. In primo luogo deve lasciarsi alle spalle i non morti.

Lasciare entrare o meno un compagno di viaggio? Usare una sedia o una palla da biliardo? Il seguito è avvincente e divertente allo stesso tempo. Un po’ splatter, certo, ma cosa ti aspetti da una pizza infernale?

2. Youtube Electric Guitar

Un esercizio di coordinazione che mette insieme diversi video e permette all’utente di – attenzione –suonare la chitarra con Youtube. Sembra impossibile, vero? Beh, non è un suonare la chitarra nel vero senso della parola ma si mettono insieme le note.

Eppure è così. Nel video c’è un ragazzo che suona una nota singola. Sotto ci sono il link a punti differenti del video che vedono il ragazzo suonare note differenti. Quindi cliccando sui diversi step puoi creare una melodia: non sarà spettacolare, ma le migliori canzoni nascono da quattro accordi.

3. Different Ending

Un gruppo di amici, una casa, qualche oggetto sul tavolo. Si preparano, stanno per uscire. A un certo punto il bivio narrativo: il ragazzo deve prendere o meno il coltello dalla cucina? Attenzione, le immagini sono forti e potrebbero turbare i più sensibili.

Ma è questo lo scopo sotto un certo punto di vista perché questo video è stato creato per la campagna Drop the Weapon che vuole informare i ragazzi e metterli in guardia sulle scelte sbagliate. Nel video ma sopratutto nella vita.

4. Skittles

All’improvviso il tuo dito diventa così buono che le persone fanno di tutto per assaggiarlo. Se travestono perfino da gatto. Merito di Skittles, una vera delicatezza da leccarsi le dita, nel vero senso della parola.

In realtà i video precedenti e successivi sono particolarmente articolati, mentre questo non ha niente di speciale. Solo un punto sul quale posare il dito. Ma l’effetto è davvero singolare e i risultati sono pazzeschi: oltre 7 milioni di visite.

5. Diary of a Dirty Thongue

Uno dei video interattivi più interessanti che io abbia visto. Un uomo travestito da lingua che balla una danza improbabile, e tu puoi decidere i passi. Come? semplicemente cliccando i numeri della tua tastiera.

Il video è collegato a Oralbrush, nella fattispecie a un prodotto per la pulizia della lingua. Avresti mai penato di trovare una pubblicità così divertente per un prodotto così mediocre?

6. Starbucks

La storica marca di caffetteria di Seattle ha creato un video molto interessante che permette di scegliere quale deviazione prendere, ovvero quale storia collegata al mondo Starbucks ascoltare prima di ritornale lungo la timeline originale.

Questa è solo una parte dei tanti progetti che prevedono l’uso creativo di Youtube. Ce ne sono altri? Conosci altri video interattivi di progetti, associazioni e grandi brand? Lascia il tuo contributo nei commenti.

Riccardo Esposito

Riccardo Esposito, blogger per MediaBuzz. Si occupa di scrittura online dal 2008: ha iniziato in agenzia e ora passa 14 ore al giorno davanti al monitor del suo iMac. Il suo blog personale: My Social Web

More Posts

Follow Me:
TwitterFacebookLinkedIn

Trackbacks/Pingbacks

  1. I clienti hanno bisogno dello storytelling? | MediaBuzz - […] Per approfondire: 6 video interattivi per raccontare il tuo brand. […]

Submit a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.