5 Strategie di Link Building da evitare

5 Strategie di Link Building da evitare
[Total: 0 Average: 0]

Il link building deve necessariamente seguire le regole e l’evoluzione del web. Spesso non si tengono in considerazione i cambiamenti tecnici che intervengono, con il risultato di adottare strategie di link building obsolete, non in linea con gli aggiornamenti dei motori di ricerca, che rischiano di incidere negativamente sulla performance nei motori di ricerca.

Vediamo quali sono queste strategie di link building da evitare:

  • Contenuti di bassa qualità – Il Web è pieno di articoli che sono scritti esclusivamente per scopi di link building. Questa strategia può seriamente danneggiare i siti che la adottano, i quali rischiano penalizzazioni da parte dei maggiori motori di ricerca oltre che una minore popolartà tra gli internauti.
  • Anchor Text Innaturali – La strategia più utilizzata in passato per il link building faceva leva su Anchor Text (parole chiave) inserite in grande quantità all’interno degli articoli. Oggi sarebbe un errore ripetere questa strategia. I recenti aggiornamenti di Google infatti farebbero perdere al sito visibilita e performance nella “search engine results page” (SERP) . Per evitare questa situazione sarebbe meglio utilizzare keyword piuttosto lunghe, univoche ed ovviamente non ripetitive.
  • Domini con Exact Matches – Relativamente alla performance nella SERP (dunque alla “pagina dei risultati del motore di ricerca”), gli aggiornamenti di Google hanno ridotto la visibilita’ dei domini con exact match e che hanno un backlink profile innaturale. In precedenza era sufficiente avere un termine di corrispondenza nell’URL per ottenere un buon ranking; gli algoritmi attuali hanno notevolmente modificato questa situazione.
  • Pubblicazione di articoli – Quando si pubblicano articoli è sempre bene assicurarsi che gli stessi siano di qualità e che abbiano una rilevanza con l’oggetto del sito. Inoltre vanno assolutamente evtati siti generali di bassa qualità, chef anno spesso parte di networks costruiti appositamente per attività di link building. E’ importante pubblicare articoli di qualità su siti autorevoli, che hanno una buona visibilità, rilevanti e che vengono aggiornati con una certa periodicità.
  • Footer/Sidebar Links – Una delle strategie più efficaci di link building ( attualmente da evitare) consisteva nella costruzione del collegamento attraverso il footer (piè di pagina) e la sidebar; tuttavia questo sistema risulta oggi inefficace. I nuovi algoritmi di Google Panda / Penguin non consentono più di pubblicare link ovunque; dunque si possono continuare ad utilizzare i link interni al sito ma vanno evitati tutti i collegamenti esterni con anchor text sulla sidebar che verranno considerati come link a pagamento dai motori di ricerca.

Seguendo, o meglio evitando queste semplici regole, la attività di link building risulterà molto più efficace.

Danilo Polidori

Danilo Polidori, Online Media Manager e fondatore di MediaBuzz, inizia la sua giornata alle 6:00 am con una corsa di 50 minuti a Battersea Park durante la quale raccoglie idee ed energie per affrontare con positività la giornata. Crede con fermezza che lo sviluppo tecnologico e dell’economia digitale rappresenti l’occasione per internazionalizzare le eccellenze produttive del nostro paese e tornare grandi.

More PostsWebsite

Follow Me:
TwitterFacebookLinkedIn

Submit a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *