4 consigli per usare al massimo il nuovo Twitter

4 consigli per usare al massimo il nuovo Twitter
[Total: 0 Average: 0]

Il nuovo Twitter è ormai attivo e quasi tutti gli account (sarà definitivo il 28 maggio) sono passati alla versione aggiornata. Una versione che, ovviamente, lascia qualche perplessità. Mi spiego meglio…

Hai presente il tuo profilo Google Plus? Guardalo bene. Ora vai sul tuo account Twitter: c’è qualche somiglianza? O meglio, noti qualche differenza? Il nuovo design di Twitter ricorda le linee di altri social.

twitter

Colpa della grande immagine e dall’avatar che prendono il posto del precedente header: questa combinazione sembra ripresa senza soluzione di continuità da Facebook e Google Plus in particolar modo.

In ogni caso questo aggiornamento di Twitter permette di modificare e, in alcuni casi, di migliorare la tua presenza online. Nuove possibilità, nuove occasioni si nascondono all’orizzonte: ecco perché ho pensato di racchiudere in questa guida i consigli per sfruttare al massimo il nuovo Twitter.

1. Tweet in evidenza

Il primo aspetto che viene evidenziato del nuovo profilo Twitter è la possibilità di mettere un tweet in evidenza. Proprio come puoi già fare con le Facebook Fan Page. I tweet continuano a scorrere, mentre lasci un messaggio più importante in alto.

In questo modo puoi dare maggior risalto a un link che ti sta a cuore, magari a un collegamento che porta a un servizio, all’ultimo post pubblicato sul blog o all’iscrizione della newsletter. Stavamo aspettando questa novità da un po’ di tempo!

2. Cover

La grande novità: l’header del profilo è stato completamente rivisitato. La cover adesso è più grande, e raggiunge le dimensioni di 1.500 x 500. Questo vuol dire avere più spazio per creare qualcosa di personale, ma Laura Lonighi ha giustamente individuato un problema: è difficile creare una cover per il desktop e il mobile.

twitter

Sullo smartphone l’immagine profilo cambia di posizione e copre la cover. Di conseguenza si dovrebbe pensare a una copertina adatta a un avatar itinerante. L’immagine spiega bene l’attuale situazione: riusciremo a creare qualcosa di valido?

Un consiglio: per creare una cover veramente efficace puoi usare il programma online Canva, un editor che ti permette di creare immagini già definite per i diversi social con delle grafiche interessanti.

3. Importanza alle immagini

Il nuovo Twitter è dedicato soprattutto alle immagini. A parte la cover, adesso le immagini hanno una sezione dedicata. Nella barra di navigazione c’è un filtro che permette all’utente di isolare tutti i tweet che contengono immagini e video.

In particolar modo le immagini possono essere usate per attirare l’attenzione degli utenti. Come? Sfruttando la funzione che ti permette di fissare in alto un tweet. Mettere in evidenza un messaggio importante e che catturi lo sguardo con un visual ben studiato può essere la soluzione vincente.

twitter immagine

Anche perché ci sono studi che confermano l’utilità delle immagini nel gioco dei Retweet, senza contare che i tweet più famosi della storia contengono due immagini. Usa anche tu le immagini per i tuoi messaggi in evidenza, a una condizione: allegare un prodotto di qualità e creato ad hoc per questo scopo. Ovviamente accompagnato da un buon copy e da una call to action.

Ricorda, inoltre, che con le nuove funzioni immagini puoi scattare una foto e, prima di allegarla al tweet, modificarla in più modi: inserendo un filtro, tagliandola, ottimizzandola. Puoi anche taggare i contatti presenti nella foto e inserire più immagini in un tweet.

4. Biografia

Ricorda, inoltre, che le immagini appaiono anche nella sidebar a sinistra. Ora in questo spazio, proprio sotto l’avatar, ci sono anche le informazioni relative alla biografia, alla posizione e al sito web. Due cose da ricordare:

  • La bio viene indicizzata da Google.
  • Puoi inserire anche degli hashtag in questo spazio.
  • Rimani sotto i 160 caratteri.
  • Via il burocratese e le frasi “azienda leader del settore”.

Ora è il tuo turno. Come userai il nuovo Twitter? Ti piace? Credi che rappresenti un valore aggiunto alla tua attività o era meglio la precedente versione?

Riccardo Esposito

Riccardo Esposito, blogger per MediaBuzz. Si occupa di scrittura online dal 2008: ha iniziato in agenzia e ora passa 14 ore al giorno davanti al monitor del suo iMac. Il suo blog personale: My Social Web

More Posts

Follow Me:
TwitterFacebookLinkedIn

Submit a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *